Auto da collezione: chi le compra?

Le auto da collezione piacciono a tantissimi automobilisti, ma quando si tratta di possederne una è tutto un altro discorso, e le cose si complicano.

Non solo alcuni modelli sono difficili da ottenere e richiedono una manutenzione da veri e propri intenditori, ma trovare un compratore è davvero difficile. Il cartellino del prezzo scoraggia molti, perfino gli appassionati più esigenti e i collezionisti.

Possiedi una di queste auto? Non perdere tempo a piazzare annunci su portali online o a incontrare compratori non interessati. Prova Noicompriamoauto.it, compriamo la tua auto da collezione in qualsiasi stato e sempre per il suo giusto prezzo.

Valutare
Fissa un appuntamento

Valuta online la tua auto

Ottieni una perizia non vincolante

Vendi solo se lo vuoi

1. Acquistiamo la tua auto da collezione: cosa tenere a mente

In molti confondono le auto da collezione con le auto d’epoca o le auto lussuose, o ancora con quelle difficili da trovare. In realtà si tratta di concetti molto diversi fra loro, e il solo prezzo elevato non basta ad attribuire ad un’auto il titolo di auto da collezione.

Lo stesso vale per il concetto di rarità: un’auto rara può essere anche un’auto le cui vendite sono state deludenti per il mancato gradimento da parte dei consumatori, e può non avere caratteristiche che la rendono speciale una volta uscita dalla fabbrica.

E nemmeno l’anzianità basta: un’auto vecchia trent’anni non desta automaticamente l’interesse dei collezionisti.

Cosa si intende per “auto da collezione”, allora? Non esiste una definizione ufficiale ed univoca. Spesso si confondono con le auto d’epoca - per cui in Italia basta aver compiuto 30 anni di età dalla commercializzazione - ma non tutti i modelli della stessa età hanno lo stesso valore. Un’utilitaria di massa ha sicuramente attenzione minore rispetto a un modello lussuoso in edizione limitata e difficile da ottenere. A volte, come succede nel caso di Ferrari, i soldi non bastano e deve essere la casa produttrice ad accettare la richiesta di acquisto di ogni singolo cliente.

Proprio per questo il mercato dell’usato è un’occasione perfetta per trovare chi vuole comprare un modello datato ma esclusivo, senza dover passare dalla casa madre.

Il prezzo che un compratore è disposto a pagare non dipende solo dal brand, conta anche il godimento popolare: i modelli più influenti da un punto di vista di meccanica e design hanno una base di estimatori più ampia.

Insomma, la definizione di auto da collezione è complicata. Si tratta nella maggior parte dei casi di edizioni a tiratura limitata di un modello popolare, oppure di fuoriserie sportive, anche se il bacino d’offerta è troppo diversificato per generalizzare.

2. Le 5 auto più pagate della storia in ordine di prezzo

Non tutte le auto sono uguali: alcune sono particolarmente apprezzate nel mercato dell’usato per il loro mix di bellezza, tecnologia ed esclusività che le rende uniche. Chi possiede una di queste cinque auto da collezione può mettersi alla ricerca di un compratore, sicuro di avere un modello valido fra le mani.

Ferrari 275 GBT Scaglietti NART

Nata come erede delle Ferrari 250, questa auto da collezione è particolarmente ambita, tanto che l’edizione Scaglietti del 1967 con carrozzeria in alluminio è stata venduta per 28 milioni di dollari. Il prezzo finale da pagare dipende da tante variabili: quello che è sicuro è che questa coupé sportiva disponibile anche con tettuccio in vendita conta parecchi estimatori. La versione venduta all’asta come quinta auto più costosa della storia fu commissionata dall’ex-pilota e responsabile del North American Racing Team (NART) Luigi Chinetti.

Mercedes-Benz W196

La quarta auto della classifica è una monoposto di Formula 1, utilizzata durante i campionati del 1954 e del 1955, e che ha portato alla vittoria lo storico pilota Juan Manuel Fangio. Nel 2013 è stata battuta all’asta per un valore complessivo di 30 milioni di dollari, auto più costosa di sempre della casa di Stoccarda.

Ferrari 250 GTO Stirling Moss

Questo modello è uno dei prodotti più famosi della casa automobilistica modenese, una delle auto che più di ogni altra ha contribuito a sedimentare l’identità del marchio. La versione venduta all’asta nel 2017 per quasi 32 milioni di dollari è stata costruita su misura per il pilota Stirling Moss nel 1962: presenta delle livree da corsa sul cofano.

Bugatti 57SC Type

Non sono in tanti a conoscere la casa automobilistica francese Bugatti. Questo produttore cisalpino ha prodotto uno dei modelli più costosi della storia, e segnato tantissimi record per accelerazione e velocità oraria con alcuni suoi modelli come la Veyron. La seconda auto più cara di sempre è stata la sua 57SC Type Atlantic, nella versione coupé Atlantic, venduta per 40 milioni di dollari.

Ferrari 250 GTO 1963

La casa del cavallino rampante non si smentisce mai, visto che spetta a uno dei suoi modelli lo scettro di vettura più desiderata dai collezionisti. Tanto che la 250 GTO del 1963 - prodotta in soli 39 esemplari - è l’auto più pagata della storia, venduta per 52 milioni di dollari.

3. Di cosa occorre accertarsi prima di trovare un compratore?

Chi ha un’auto da collezione o difficile da trovare pensa di avere fra le mani un gioiello. Ma possederne una non basta, è importante anche prendersene cura nel modo giusto.

Chi compra auto da collezione, infatti, è particolarmente esigente e pretende che tutto sia in ordine: lo stato finale della macchina deve essere il più vicino possibile a quello originario, e il veicolo deve essere sempre in buona salute. Per raggiungere questo obiettivo, un proprietario di auto da collezione deve:

  • Utilizzare esclusivamente ricambi ed accessori originali;
  • Avere regolare cura del mezzo, pulendo l’abitacolo periodicamente e rivestendo la carrozzeria con materiali anti-abrasione;
  • Fare ispezioni e tagliandi con regolarità, se serve rivolgersi alla casa madre;
  • Tenere traccia di tutti gli interventi fatti, dei bolli e delle certificazioni ufficiali (Automobil Club, trofei se si ha auto da corsa, e certificati di qualità).

Il rischio per chi non rivolge queste attenzioni è di incontrare difficoltà con i compratori, e di vedere il prezzo della propria auto da collezione andare al ribasso.

4. Noicompriamoauto.it compra la tua auto da collezione: scopri come

Possiedi uno dei cinque ambitissimi modelli appena descritti ma nessuno nella tua zona è disposto a comprarla? La tua auto non è esattamente una Ferrari 250 GTO ma merita attenzione ugualmente? Hai un’auto da collezione e non trovi un compratore serio dietro tutti questi annunci?

La soluzione c’è e si chiama Noicompriamoauto.it. Compriamo qualsiasi auto da collezione, di qualsiasi anno e in qualsiasi stato: anche se non hai fatto tutti i tagliandi previsti, anche se alcuni accessori non sono originali.

Tutto quello che dovrai fare è inserire alcune informazioni sul valutatore, fissare un appuntamento in filiale e lasciare che uno dei nostri esperti dia un’occhiata alla tua auto da collezione. Al termine della perizia ti faremo un’offerta d’acquisto e se vorrai compreremo la tua auto e concluderemo l’operazione in 24 ore, occupandoci di tutta la burocrazia! Prova Noicompriamoauto.it: è facile, sicuro, ma soprattutto veloce.

Valutazione gratuita del tuo veicolo in un clic