Valutazione auto storiche: ecco come funziona

Stai cercando la valutazione della tua auto storica perchè vorresti liberartene oppure perchè sei intenzionato a comprarne una?

Scoprire il giusto valore di mercato della tua auto storica non è facile e uno sbaglio potrebbe costarti caro. Potresti non riuscire a trovare un compratore per la tua auto storica perché il valore stabilito è troppo alto, oppure potresti perdere parte del guadagno.

Per ottenere la valutazione personalizzata usa il servizio di valutazione gratuito di Noicompriamoauto.it. Contatta il nostro servizio clienti per fissare un appuntamento.

Valutare
Fissa un appuntamento

Valuta online la tua auto

Ottieni una perizia non vincolante

Vendi solo se lo vuoi

1. Perché la valutazione di un’auto storica è molto complicata?

Molte persone cercano su internet una valutazione per la propria auto storica, senza sapere che è un metodo non adatto a questo tipo di auto. Ogni auto storica è un pezzo unico dal valore altrettanto unico, dato da marca, modello, allestimento, anno, accessori e dalle manutenzioni e dai ricambi originali utilizzati. Anche una differenza molto piccola può incidere molto sulla valutazione di un’auto storica.

È inoltre importante ricordare che non tutte le auto possono essere considerate storiche. Una vettura viene definita storica solo se è iscritta al registro dell’ASI (Automotoclub Storico Italiano) e ha ottenuto il Certificato di Rilevanza Storico/Collezionistica e l’Attestato di Datazione e Storicità. L’ACI (Automobile Club Italia) ha stilato una lista delle auto che possono considerarsi storiche e che può essere consultato all’indirizzo www.clubacistorico.it.

2. Come è cambiato il valore delle auto storiche negli ultimi anni?

Negli ultimi 10 anni le auto storiche hanno duplicato il loro valore, superando come crescita il mercato del vino, quello degli orologi e dell’arte. A livello mondiale il mercato delle auto storiche ha un valore di 890 milioni di euro, di cui ben il 40% è costituito dalle auto che superano il valore di un milione di euro l’una. Queste auto rappresentano il 2% delle auto storiche presenti sul mercato, mentre la restante parte è formata da auto dalla valutazione più modesta, come Fiat 500, le Alfa Romeo degli anni 60 e 70, vecchie Porsche e Mercedes, e infine classiche roadster e berline del Regno Unito.

La prospettiva è quella di un innalzamento ulteriore della valutazione delle auto usate in futuro, ma solo se rispettano certe caratteristiche. Prima fra tutte la cura e la manutenzione effettuate da mani esperte e con l’utilizzo esclusivo di pezzi di ricambio originali.

In Italia le auto storiche sono considerate un bene di valore, che da un lato dà prestigio all’investimento effettuato; dall’altro non aiuta lo sviluppo del mercato in Italia a causa della tassazione elevata a cui sono sottoposti i proprietari.

3. La valutazione ed il mercato delle auto storiche in Italia

In Italia è più difficile trovare un acquirente per la propria auto usata rispetto all’estero. Per questo motivo vendere la tua auto storica all’estero potrebbe rappresentare un’alternativa allettante. Il risvolto della questione presenta però delle complicazioni, legate ai procedimenti burocratici per l’esportazione di un’auto all’estero e la difficoltà linguistica nel trattare con privati o collezionisti interessati al valore della tua auto storica.

Le notizie legate al mondo delle auto storiche parlano chiaro: i pezzi con le valutazioni più alte sono i primi a superare i confini per finire nelle mani di collezionisti stranieri.

L’auto storica che ha battuto il record con la sua valutazione di 52 milioni di euro è la Ferrari 250 GTO degli anni ‘60. Una valutazione così alta è il risultato di molti fattori: l’unicità data dai soli 39 esemplari costruiti, la meccanica, e ovviamente il prestigio della casa automobilistica.

4. Le auto storiche italiane con valutazioni uniche

Il mercato della auto storiche è popolato da moltissime marche e modelli di auto, tra le quali svettano case automobilistiche come Porsche, Maserati, Ferrari, Lamborghini e Aston Martin. Alcune auto storiche devono il loro valore alla celebrità che le ha guidate; altre sono state auto prodotte a tiratura limitata e quindi uniche; altre sono particolari per la loro meccanica e qualità costruttiva.

Valutazione auto storiche made in Italy delle stelle del rock

Nel 2018 sono andate all’asta tre auto appartenute e tre stelle della scena rock internazionale e la valutazione di queste auto storiche - veicoli con un valore di partenza già molto alto - è salito alle stelle proprio per la celebrità dei loro proprietari.

  • Lamborghini 400GT del 1967 appartenuta a Paul McCartney (stima d’asta tra i 450.000 e i 570.000 euro)
  • Lamborghini Diablo del 1991 appartenuta a Rod Stewart (stima d’asta tra i 140.000 e i 160.000 euro)
  • Ferrari Dino 246 GT Spider appartenuta a Nick Mason (stima d’asta tra i 420.000 e i 480.000 euro)

5. Ottieni una valutazione precisa e personalizzata della tua auto storica

Valutare un’auto storica è un processo che richiede attenzione ai dettagli e uno sguardo ravvicinato alla vettura, per valutare lo stato della carrozzeria e degli interni oltre che al funzionamento della parte meccanica.

Non è possibile ottenere una valutazione semplicemente conoscendo marca e modello della tua vettura. Per questo Noicompriamoauto.it ti offre un servizio di valutazione in filiale completamente gratuito e senza impegno. Un nostro esperto effettuerà una perizia gratuita della tua auto storica, comunicandoti in conclusione il valore di mercato della tua vettura.

Utilizza lo strumento di valutazione indicando marca e modello e l’anno indicativo. Successivamente avrai la possibilità di fissare un appuntamento nella filiale più vicina a casa tua - siamo presenti in tutta Italia con più di 50 filiali. Oppure contatta il nostro numero verde 800 034650 per fissare subito un appuntamento e fare la valutazione della tua auto storica.

Valutazione gratuita del tuo veicolo in un clic