Compro furgone usato: è davvero così difficile?

Vendere la propria auto è già complicato di suo, ma se si possiede un furgoncino le cose si complicano ulteriormente. Si tratta infatti di un mezzo particolare.

Consuma, è ingombrante e per la legge va bene quasi esclusivamente per uso commerciale. Chi la vuole un’auto del genere? Proprio per questo motivo il compro furgone usato è qualcosa di estremamente difficile da portare a termine.

Noicompriamoauto.it, però, acquista qualsiasi auto: compriamo perfino auto incidentate, e il processo è semplicissimo. Basta usare lo strumento di valutazione e prenotare un appuntamento con il nostro esperto.

Valutare
Fissa un appuntamento

Valuta online la tua auto

Ottieni una perizia non vincolante

Vendi solo se lo vuoi

1. I furgoni non sono esattamente per tutti

Usare un furgoncino come mezzo di trasporto primario può sembrare un’idea geniale: c’è tantissimo spazio, invitando il numero giusto di persone si riescono a dividere i costi per la benzina e recuperare le spese, si riesce perfino a trasportare una grande quantità di attrezzature. E per chi ha un’attività commerciale, utilizzare un furgoncino sia per lavoro che nel tempo libero sembra il modo migliore di ottimizzare i costi.

Tutti i bisogni vengono colmati da un mezzo solo. Le cose però stanno diversamente. Ci sono problemi pratici e vincoli che rendono l’uso di un furgone più un fastidio che altro.

Sfatiamo come prima cosa il mito della praticità. Un furgone offre uno spazio maggiore rispetto ad un’utilitaria - questo è innegabile - ma è anche difficile da parcheggiare, a volte le strade del centro città non sono adatte al transito dei furgoncini né al parcheggio. Inoltre occorre considerare i consumi e le emissioni, perché questi due aspetti potrebbero far lievitare i costi.

Il vero problema però è un altro. La legge italiana, infatti, se da un lato è particolarmente severa sulla circolazione dei furgoni e sull’uso che se ne fa, dall’altro è vaga e nei prossimi anni ci saranno numerosi cambiamenti in merito. Una cosa però è chiara: secondo il Codice della Strada (art.82) un furgone va usato per lavoro e non per svago. Questo vuol dire che i passeggeri possono essere trasportati solo per tragitti lavorativi, con rarissime eccezioni; chi è al volante e ha le chiavi del mezzo deve essere il proprietario o qualcuno legato all'attività commerciale. Andare al mare con tutta la famiglia caricata sul furgoncino del lavoro - portandosi dietro tavola da surf, secchielli, ombrelloni, eccetera - è più un miraggio che altro.

Le leggi non sono nemmeno tanto indulgenti con chi decide di trasgredire e cambiare la destinazione d’uso del proprio furgone: le sanzioni vanno da 80 a 1.596 Euro e si rischia il ritiro della Carta di Circolazione. Che cosa fa, quindi, chi dispone di un’auto del genere? Inutile dirlo, il compro furgone usato è spesso ricco di rimpianti.

Chi ha comprato un furgone sperando di avere un mezzo versatile deve ricredersi, visto che ci sono tante limitazioni e si deve mettere in conto l’acquisto di una seconda macchina. Proprio per questo i commercianti hanno un mezzo per il lavoro e un altro per il trasporto privato, senza trascurare il fatto che nel caso in cui il mezzo sia danneggiato o confiscato, il valore si riduce notevolmente. Ma i pericoli sono per entrambe le parti. Già comprare un furgone usato comporta delle scocciature, figuriamoci se si cade in una delle trappole come “compro furgone usato in contanti”.

Ma non disperare: su Noicompriamoauto.it acquistiamo furgoni usati, indipendentemente dal loro stato fisico o finanziario. Il processo è semplicissimo, il pagamento lo è ancora di più. Si inizia con lo strumento di valutazione gratuito, che regala una prima stima del furgone che si vuole cedere. Poi si prenota un appuntamento in una delle nostre sedi disponibili vicino casa: un nostro esperto valuterà di persona il tuo furgone usato (sempre gratuitamente), facendoti un’offerta non vincolante. Se l’offerta fa al caso tuo, potrai addirittura vendere l’auto entro 24 ore e ricevere presto un pagamento tramite bonifico bancario; altrimenti puoi tornare a casa e continuare a usare il tuo furgone. Nessun vincolo. Solo quelli legati all’utilizzo del tuo furgone nella vita d'ogni giorno...

2. Cosa si intende per furgoncino e cosa prevede la legge?

Cosa si intende per furgone lo stabilisce l’articolo 47 del Codice della Strada, secondo cui:

Art.47
«I veicoli a motore e i loro rimorchi, sono altresì classificati come segue in base alle categorie internazionali: [...] Categoria N1: veicoli destinati al trasporto di merci, aventi massa massima non superiore a 3,5 t [...]»

Per la legge italiana, quindi, con il nome di furgone ci si riferisce ad un tipo di mezzo ben preciso: gli autoveicoli venduti come “a destinazione commerciale” (e quindi non un SUV o una monovolume familiare), della massa inferiore a 3,5 tonnellate (e quindi non un camion, né un autobus, né tantomeno una berlina usata come taxi). Il problema, però, più che nella forma consiste nell’utilizzo che se ne fa e soprattutto in chi sale a bordo.

Questo uso viene sancito soprattutto dai commi 6, 8, 9 e 10 dell’articolo 82 del Codice della Strada, in base a cui:

Art.82
«Previa autorizzazione dell'ufficio della Direzione generale della M.C.T.C., gli autocarri possono essere utilizzati, in via eccezionale e temporanea, per il trasporto di persone.
L'autorizzazione è rilasciata in base al nulla osta del prefetto. Analoga autorizzazione viene rilasciata dall'ufficio della Direzione generale della M.C.T.C. agli autobus destinati a servizio di noleggio con conducente, i quali possono essere impiegati, in via eccezionale secondo direttive emanate dal Ministero dei Trasporti con decreti ministeriali, in servizio di linea e viceversa. [...]
Ferme restando le disposizioni di leggi speciali, chiunque utilizza un veicolo per una destinazione o per un uso diversi da quelli indicati sulla carta di circolazione è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 80 a euro 318.
Chiunque, senza l'autorizzazione [...] utilizza per il trasporto di persone un veicolo destinato al trasporto di cose è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 398 a euro 1.596.
Dalla violazione [...] consegue la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della carta di circolazione da uno a sei mesi [...]. In caso di recidiva la sospensione è da sei a dodici mesi.»

Cosa vuol dire? Che un furgone è utilizzabile per attività commerciali specifiche, che devono essere specificate nella carta di circolazione. Un furgoncino acquistato per trasportare le attrezzature di sommozzatori professionisti non può diventare una cucina per lo street food, e viceversa. Allo stesso modo un mezzo che viene impiegato per il trasporto di oggetti e prevede la presenza esclusiva del conducente e di colleghi di lavoro, non può trasportare altre persone: non c’è parentela che tenga, e in questo caso le sanzioni superano i 1500 Euro.

Anche se è vero che in circostanze particolari la motorizzazione civile concede delle eccezioni, è anche vero che si tratta di circostanze molto particolari (emergenze, eventi speciali, situazioni provvisorie). In pratica gli autocarri e i furgoncini della categoria N1 dell’articolo 42 devono essere utilizzati per trasportare oggetti e solo persone coinvolte in un'attività lavorativa. Portarsi dietro un collega con cui si sta trasportando una scultura prodotta nel proprio atelier va bene; dare uno strappo ad un amico, no.

Cosa deve fare, allora, chi ha un furgone usato e vuole rivenderlo? Il compro furgone usato non è facile, questo è poco ma sicuro. Oltre al fatto che i consumi e le dimensioni riducono la versatilità del mezzo, in molti preferiscono un’utilitaria aziendale da utilizzare con meno restrizioni. Vendita impossibile? Chi vuole disfarsi di questo veicolo trova però una prima soluzione per il compro furgone usato...

3. Acquistiamo furgoni usati, perfino il tuo!

Avere un furgone che non si usa per trasportare oggetti è più un grattacapo che altro. Se hai un furgone avrai già sperimentato in prima persona che cosa vuol dire provare a vendere il tuo furgoncino: settimane passate a contattare venditori non esattamente interessati, annunci su mille canali diversi, ricerche di chi scrive "compro furgone usato" senza risultati, offerte che tendono al ribasso.

Ed è comprensibile: chi fa il compro furgone usato lo sa che un autoveicolo del genere comporta rinunce e costi elevati, che possono essere compensati dopo mesi di lavoro. Chi ha un furgone per lavoro di solito ha anche un altro mezzo da usare privatamente (bici, auto e perché no abbonamento ai mezzi). Il motivo sono sempre le limitazioni imposte dal Codice della Strada.

Hai anche tu un furgone e vuoi sbarazzartene senza svalutarlo o perdere mesi dietro acquirenti volubili? Noicompriamoauto.it è la soluzione che fa per te: acquistiamo furgoni usati in qualsiasi condizione, acquistiamo auto incidentate e mezzi di qualsiasi tipo. Quante volte ti sarà capitato di leggere annunci del tipo “compro furgone usato” o “compro furgoni usati in contanti” e chiederti che intenzioni avrà il venditore?

Sul nostro sito non sarà mai così: il nostro strumento di valutazione è affidabile, e il pagamento sicuro. Niente più compro furgone usato in contanti, visto che acquistiamo furgoni usati tramite bonifico bancario. Si inizia consultando lo strumento di valutazione su questa pagina: riceverai una prima stima gratuita di quanto vale il tuo furgoncino. Per scoprire il suo vero valore, però, occorre prenotare una visita con uno dei nostri esperti vicino casa tua: dopo aver controllato lo stato reale del tuo veicolo, ti faremo un’offerta non vincolante.

Se l’offerta non ti soddisfa, nessun problema; se invece è di tuo gradimento, potrai concludere il compro furgoni usati in pochi semplici mosse, evitandoti anche tutta la trafila burocratica. Sarà facile e velocissimo, ma soprattutto sicuro.

Valutazione gratuita del tuo veicolo in un clic