Trasporto oggetti in auto: bada alle regole!

Caricare in maniera non corretta la propria auto con oggetti che potrebbero risultare pericolosi vuol dire rischiare di incorrere in sanzioni amministrative e in pericoli.

15.08.2018

Trasporto oggetti in auto

Caricare bene la propria auto quando ci si appresta a partire è un'operazione di buonsenso. I casi più clamorosi e non corretti sono: portapacchi invasi da carichi traballanti, bagagliai strapieni e auto impennate come fuoribordo. Caricare la propria autovettura non è sicuramente un'azione da prendere alla leggera.

Bisogna prestare attenzione a tanti fattori: bilanciare il carico tra asse anteriore e posteriore, non superare limiti di peso e ingombro previsti per il proprio autoveicolo, assicurare eventuali carichi sul tetto con intelligenza e lasciare sempre libera la visuale.

1.Trasporto bagagli: viaggiare in sicurezza

Ogni anno con l'avvicinarsi delle vacanze la domanda è sempre la stessa: come farò a caricare tutti gli oggetti in auto?

Capita sempre più spesso che la cronaca racconti di biciclette, sci o altri carichi speciali decollati in autostrada, di automobili sbandate per il carico eccessivo e di portapacchi che si staccano con tutto il loro carico. Come poter evitare simili problemi? Basta aver del buonsenso.

Se il buonsenso non dovesse essere sufficiente è il Codice della Strada all'articolo 164 ad entrare in azione. Quest'articolo in particolare prevede alcune regole da rispettare, pena sanzioni salatissime se non osservate.

  • Il carico deve essere sistemato in modo da evitare la caduta o la dispersione dello stesso.
  • Bagagli e oggetti vari non devono in alcun modo diminuire la visibilità del conducente.
  • I movimenti nella guida non devono essere impediti o resi difficoltosi.
  • Non compromettere la stabilità del veicolo.
  • Non mascherare dispositivi di illuminazione e/o di segnalazione visivi né targhe di riconoscimento.

È inoltre fondamentale ricordare che il carico non può sporgere longitudinalmente dalla parte anteriore del veicolo ma solo dalla parte posteriore fino ai 3/10 della lunghezza del veicolo stesso, purché l'ingombro totale rimanga nei limiti stabiliti dall'art. 61, vale a dire a 2,5 metri di lunghezza, a 4 metri di altezza e a 7,5 metri per i veicoli a un asse.

Se il carico sporge oltre la sagoma del veicolo, l'oggetto deve essere segnalato mediante dei pannelli quadrangolari rivestiti di materiale retroriflettente. Chi viola le disposizioni è soggetto al pagamento di una somma da 74 a 296 euro.

2. Trasporto passeggeri in auto: i suggerimenti

L'articolo 169 concerne il trasporto di persone e animali a bordo di un mezzo di trasporto. La prima cosa da sapere consiste nel sapere che tutti i passeggeri devono prendere posto in modo da non limitare la visibilità del conducente. Il numero delle persone che possono prendere posto sui veicoli non può superare quello indicato nella carta di circolazione.

Fino a maggio 2009 sulle auto adibite al trasporto di persone e cose è consentito il soprannumero di due bambini di età inferiore a 10 anni, purché siano accompagnati da un passeggero di età non inferiore ai 16 anni.

Chi guida un'autovettura con un numero di persone e/o di carico superiore ai valori massimi consentiti e indicati sulla carta di circolazione, è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma che va da 155 a 624 euro. È previsto anche il ritiro del mezzo, della patente di guida e della carta di circolazione in casi particolari e considerati rischiosi per la sicurezza dei passeggeri sul mezzo e per gli altri.

È quindi fondamentale accertarsi di viaggiare nel rispetto delle regole previste dalla legge così da affrontare il viaggio in completa serenità e soprattutto in sicurezza.

3. Trasporto sul tetto, come evitare eventuali sanzioni?

Tra i tanti vacanzieri che decidono di affrontare un viaggio in auto ci sono quelli che portano con sé - oltre a tanti bagagli - anche sci, biciclette o canoe. È proprio in casi come questi che un baule da posizionare sul tetto della propria auto diventa molto importante.

Caricare troppo l'auto, non è operazione da prendere alla leggera, specialmente quando si tratta di trasportarli sul tetto. È quindi consigliabile prendere delle precauzioni semplici e non molto costose così da evitare di incorrere in multe salate.

I fattori da valutare sono diversi:

  • Valutare il tipo di carico: quando gli oggetti da portare sono tanti, diventa inevitabile posizionarne parte sul tetto che diventa quindi una sorta di baule a cielo aperto. In certi casi i box da tetto, chiusi da un coperchio con serratura e progettati anche per trasportare oggetti lunghi come gli sci, possono bastare.
  • Evitare sporgenze: il carico non deve compromettere la stabilità del veicolo. Possono essere trasportati anche oggetti che sporgono lateralmente se la sporgenza da ciascuna parte non superi 30 cm di distanza dalle luci di posizione anteriori e posteriori.

Ricordate inoltre di:

  • Fare attenzione al vento: una vettura con il baule carico ha un assetto cabrato, questo significa che la coda è più bassa del muso. A grandi velocità, ne risulta una riduzione della precisione di guida, causata dall'aria che si infila sotto alla parte anteriore dell'auto. Per questo, è vietato distrarsi, in particolare alle uscite dalle gallerie.
  • Sanzioni: chi supera i limiti previsti dal Codice della Strada può incorrere in una sanzione. La pattuglia che ha fermato l'automobilista ritirerà immediatamente la carta di circolazione e patente, che saranno restituite una volta sistemato il carico.

4. Trasporto animali in auto

È possibile trasportare animali in auto? Il trasporto degli animali domestici in auto è contemplato dal Codice della Strada, ma con alcune regole dovute alla sicurezza. Quando si è alla guida bisogna avere la massima concentrazione sulla circolazione delle altre vetture attorno a noi, quindi occorre assicurarsi che gli animali siano posti in sicurezza sia per la loro incolumità, sia perché non diventino fonte di distrazione per il guidatore. Il trasporto di animali su mezzi di trasporto viene regolamentato dall'art. 169 del Codice della Strada, dedicato al trasporto di persone, animali e oggetti sui veicoli a motore.

Ciò che l'articolo vuole indicare è che:

  • Si può viaggiare con più di un animale contemporaneamente, a patto che siano in una apposita gabbia o trasportino, oppure si trovino nel vano posteriore dell'auto diviso da una rete o divisorio.
  • Si può viaggiare con al massimo un solo animale domestico se non provvisto di gabbia.
  • Non si può circolare con animali liberi di girare in auto, senza sistemi di ritenzione.
  • Le sanzioni nel caso in cui queste disposizioni non vengano seguite sono una multa da 84 euro a 335 euro, oltre alla detrazione di un punto dalla patente.

I nostri servizi