Prezzi auto: cinque miti da sfatare

I prezzi sono aumentati o è solo un’impressione? Continua a leggere per scoprire la verità sull’andamento dei prezzi delle auto.

08.11.2018

Prezzi auto

Sembra che il costo delle auto sia aumentato tantissimo. È un mito o è davvero così?

La verità è che sia l’industria automobilistica che i mercati sono cambiati rispetto al passato e questo è dovuto ai diversi di costi di produzione di una ma

In termini assoluti i prezzi potrebbero sembrare più alti, ma in realtà girano tantissimi miti da sfatare:

1. I prezzi auto erano più bassi in passato

In passato le auto erano un bene di lusso. Oggi non è più così, ma paghiamo sempre di più per acquistarne una.

In realtà:: le auto di oggi sono migliori e costano esattamente come prima. Inoltre, un numero sempre più alto di persone può permettersi di comprare un’auto.

Nel 1908 una Ford Model T costava 850 dollari, e l’auto più economica della concorrenza sforava i 2.000.

Tenendo conto dell’inflazione, questa cifra corrisponde ai 18.000 euro attuali, che è più del prezzo di un modello base.

Le auto di oggi sono anche molto più avanzate tecnologicamente, pur avendo lo stesso prezzo di una Ford T.

2. Le case automobilistiche aumentano i prezzi in modo arbitrario

Parlando di prezzi auto, l'idea più diffusa è che oggi costruire automobili è più facile e meno costoso. Le case automobilistiche stabiliscono però i prezzi delle loro macchine come vogliono, in modo da aumentare i profitti.

In realtà: I processi di produzione sono più efficienti ma le auto di oggi sono profondamente diverse. I prezzi di alcuni materiali e le tecnologie impiegate sono soggetti a fluttuazioni.

In effetti, le auto di oggi utilizzano nuovi materiali, il prezzo dell’acciaio è aumentato e la maggior parte delle componenti elettroniche devono essere importate oppure sviluppate altrove.

I designer devono creare prodotti appetibili. Tutti questi costi incidono sul prezzo finale dell’auto.

3. Le case automobilistiche introducono accessori inutili per giustificare il prezzo

Un'altra opinione piuttosto diffusa è che le case automobilistiche aggiungono accessori non richiesti alle loro auto, e le persone sono costrette a sostenere costi che potrebbero essere evitati.

In realtà: Le aspettative dei clienti sono cambiate nel tempo.

Oggi vogliamo gli accessori più innovativi, ma possiamo pagarli come optional, senza obblighi.

4. Per avere un’auto si deve pagare una cifra altissima

Sei convinto che se vuoi un’auto nuova, devi rassegnarti a svuotare il conto in banca?

In realtà: Le case automobilistiche offrono modelli per varie fasce di prezzo; inoltre si può vendere la vecchia auto, rottamare la vecchia, oppure comprarne una usata.

Il mercato di oggi offre più scelte di prima. Oggi puoi comprare facilmente una macchina usata, oppure vendere la tua vecchia auto.

Vendere e comprare auto non solo oggi è più veloce, ma anche estremamente facile grazie alle opzioni disponibili.

5. Una volta comprata, mantenere un’auto costa molto più di prima

Un mito che circola ampiamente nelle conversazioni a proposito dei prezzi auto è che oggi le auto sono molto più costose da mantenere. Benzina, software, assicurazione, etc.

In realtà: Il costo della meccanica e dei carburanti sono diminuiti. Il costo aggiuntivo di alcune innovazioni si traduce in un uso più efficiente, e ci sono molte agevolazioni.

I prezzi attuali potrebbero sembrare alti, ma le auto di oggi hanno consumi più efficienti e il prezzo della benzina è molto più basso rispetto agli anni ‘70.

Ami l’ambiente? Le auto elettriche e quelle ibride possono godere di agevolazioni fiscali (ad esempio l’esenzione dal bollo auto).

Conclusioni

Ma allora i prezzi delle auto sono aumentati o diminuiti? Paghiamo di più, ma riceviamo anche di più.

In definitiva, l’impatto che un’auto ha sul nostro portafoglio dipende dal nostro stile di vita, dalle nostre scelte e dalle nostre preferenze.

I nostri servizi