ZTL, riscoprire l'Italia senza traffico

Le Zone a Traffico Limitato in città sono per gli automobilisti italiani troppo spesso sinonimo esclusivamente di multe salate, parcheggi introvabili, permessi ZTL da richiedere e transito impossibile.

16.06.2014

Zona traffico limitato

Ma a chi non importa lasciare la propria macchina parcheggiata e viaggiare a piedi, oppure a chi possedere un'automobile proprio non interessa, una zona ZTL non è una maledizione, ma un'opportunità per esplorare le bellezze di una città in tranquillità, senza il continuo timore di essere investiti.

La storia di Aosta e l'arte di Lecce, passando da passeggiate "gastronomiche" ad Ariccia, Alba e Tropea... quali tesori possiamo finalmente riscoprire senza il fastidio del traffico? Nella nostra gallery vi mostriamo una città per regione d'Italia che dalla Zona a Traffico Limitato guadagnano enormemente in fascino e bellezza.

1. AOSTA - VALLE D'AOSTA

Aosta Valledaosta

La ZTL della città di Aosta è circoscritta interamente al centro storico cittadino, permettendo di passeggiare in tranquillità tra le sue antiche vie. Si può attraversare il Ponte Romano e ammirare il suggestivo paesaggio alpino sullo sfondo, mentre si entra in centro attraversando le vie poste in asse con gli accessi storici: Via Croix de Ville, Via Sant’Anselmo, Via Aubert, Via de Tillier e Via Porta Pretoria, compresa Piazza Chanoux.

Oltre la riva del Buthier, si rivive la storia della città augustea attraversando l’Arco di Augusto, la Porta Pretoria e l’antico Teatro Romano, risalente a pochi anni prima della nascita di Cristo, conservatosi nel tempo in ottime condizioni e che svetta ancor oggi in pieno nucleo storico.

2. ALBA - PIEMONTE

Alba Piemonte

Alba, capitale storica ed economica delle colline delle Langhe, protegge il proprio centro storico con diverse ZTL, alcune attive solo in giorni festivi - via Cavour, tra via Cerrato e piazza S. Francesco, e Piazza Savona, anche nei giorni di mercato - ed altre ogni giorno - Via Gioberti, Via Calissano e Via Ravina. Tra Piazza Risorgimento e Via Cavour è stata inoltre istituita un’isola pedonale tra le vie medievali.

È semplice quindi passeggiare tra le strade della cittadina langarola, culla di molti dei più tipici piatti della cucina tradizionale piemontese, come i piatti al tartufo bianco, il brasato al barolo, il vitello tonnato e il carpaccio all’albese. Degustate anche alcuni dei vini locali più pregiati, come il Dolcetto e il Nebbiolo, in osterie e vinoteche della zona, prima di visitare la Cattedrale di San Lorenzo, opera tardo-gotica, la Chiesa di S. GIovanni Battista e la centrale Via Vittorio Emanuele.

3. GENOVA - LIGURIA

Genova Liguria

Il Comune di Genova presenta diverse ZTL, che racchiudono non soltanto il centro storico ma anche i quartieri e borgate di Boccadasse, San Vincenzo, Molo, Nervi e Vernazzola. Sono comprese vie centrali, così come antichi borghi marinari, ancora abitati dai pescatori della zona.

Boccadasse, con le sue casette colorate, ha mantenuto nel tempo il suo fascino originale, restando ancora una zona turistica da scoprire, tra viuzze e ristorantini. A Nervi si può raggiungere la passeggiata Anita Garibaldi, a strapiombo sul mare, mentre San Vincenzo racchiude buona parte della zona commerciale. Tra Molo e Centro storico si trova un labirinto di vicoli - caruggi - dove si possono vedere sia i Rolli di Genova, gli antichi palazzi signorili (oggi Patrimonio Unesco), tra cui il maestoso Palazzo San Giorgio, così come le vie medievali, Piazza De Ferrari e Porta Soprana.

4. VARENNA - LOMBARDIA

Varenna Lombardia

A pochissimi chilometri da Lecco sorge questo piccolo borgo lacustre di meno di 800 abitanti ma dall’atmosfera, dai colori e dall’attrattiva unici. Oltre ad ammirare il paesaggio di “quel ramo del Lago di Como” racchiuso tra i confini del paese, si può vagare tra le antiche contrade per arrivare a Piazza San Giorgio. Altri monumenti di interesse, come Villa Monasterio e il Castello di Vezio, si trovano ubicati a poca distanza dal centro.

Nonostante le ridotte dimensioni, Varenna ha anch’essa una sua ZTL nel piccolo nucleo storico, che comprende Piazza San Giorgio e le limitrofe Via San Giovanni, Piazza San Giovanni e le Contrade del Prato e della Filanda.

5. BOLZANO - TRENTINO ALTO ADIGE

Bolzano Trentinoaltoadige

Anche a Bozen (Bolzano) la ZTL circoscrive il nucleo storico, unico nel suo genere in Italia per le caratteristiche architettoniche di chiaro stampo austriaco e tirolese. Si costituisce di due parti principali, a nord e a sud dell’asse Via Leonardo da Vinci - Via Argentieri, con accesso in Largo Kolping, Via Cappuccini, Via Alto Adige, Viale Stazione, Via della Rena, Via Piave, Via Grappoli.

Il capoluogo altoatesino offre molto da vedere nel suo centro, come il Duomo di Bolzano, il Museo Archeologico dell’Alto Adige e quello di Scienze Naturali, il Museion, la Chiesa dei Domenicani e Piazza Walther, che ospita, nel periodo natalizio, i famosissimi mercatini di Natale bolzanini, che fanno risplendere la piazza di luci e colori festivi.

6. VERONA - VENETO

Verona Veneto

L’ansa interna dell’Adige racchiude l’intera ZTL di Verona, il cuore della città più romantica d’Italia. La zona a traffico limitato è compresa fra i due ponti Scaligero di Castelvecchio e Ponte Aleardi, e le seguenti strade: Via Ponte Aleardi, Via Pallone, Largo Divisione Pasubio, Via degli Alpini, Piazza Brà, Via Roma, Via Daniele Manin, Vicolo San Silvestro, Corso Castelvecchio.

In questa zona si possono raggiungere a piedi tutte le attrattive più affascinanti della città di Romeo e Giulietta, come appunto la Casa di Giulietta, dove si può ammirare il celebre balcone realmente appartenuto alla famiglia Capuleti. Immancabile il giro all’Arena di Verona, ma anche a Piazza delle Erbe, la Basilica di San Zeno, il Ponte Scaligero, la Torre dei Lamberti e la Chiesa di San Fermo.

7. TRIESTE - FRIULI VENEZIA GIULIA

Verona Veneto

La ZTL di Trieste è ubicata nel Borgo Teresiano - detto anche 'Città Nuova', per distinguere la zona dalla città vecchia appena adiacente - progetto urbanistico voluto fortemente dall’imperatore d’Austria Carlo VI in seguito alla proclamazione del Porto Franco nel 1719, per favorire lo sviluppo portuale e commerciale della città costiera. Il traffico è dunque limitato nell’area compresa tra la stazione centrale, Corso Italia, Via Carducci e le rive del Golfo di Trieste.

Simbolo del quartiere è sicuramente la Chiesa di Sant’Antonio Taumaturgo, posta giusto di fronte al Canal Grande di Trieste. Da vedere anche il Teatro Lirico Giuseppe Verdi, la Chiesa settecentesca di San Nicolò dei Greci, Piazza Sant’Antonio Nuovo e Palazzo Carciotti. Dal rione Scorcola, a nord, si può prendere il tram di Opicina, che permette una visione panoramica meravigliosa dell’intera città.

8. FERRARA - EMILIA ROMAGNA

Ferrara Emiliaromagna

La ZTL della città estense comprende la maggior parte del centro storico e si distingue per il sistema elettronico adoperato per l’accesso, detto MUSA, capace di riconoscere automaticamente la targa dei veicoli autorizzati o meno ad entrare. Si divide in 4 zone distinte: ZTL Duomo, centrale; ZTL conte Ercole I d'Este, a nord; ZTL Medioevale, a est; ZTL Garibaldi, a ovest.

Ferrara è una ricchissima città d’arte, che fa rivivere tra le sue strade la storia medievale italiana a chi si trovi a passarvici. Il Castello Estense, simbolo della città, unico castello a conservare il fossato originario, non può mancare, ma imperdibili sono anche il Palazzo dei Diamanti, il Duomo di Ferrara, Palazzo Schifanoia e le pittoresche Via delle Volte e Piazza delle Erbe.

9. SIENA - TOSCANA

Siena Toscana

Il centro storico di Siena, con le sue contrade che ogni anno si contendono il titolo di Vincitore del Palio, è forse uno dei più conosciuti d’Italia. Le sue vie, permeate dalla storia medievale e rinascimentale della città toscana, sono oggi Patrimonio dell’Unesco. La ZTL di Siena, atta a proteggerne le caratteristiche uniche, è una delle più antiche d’Italia ed è circondata da numerosi parcheggi interrati per facilitare gli spostamenti dalla periferia al centro.

Impossibile non passare a visitare la celeberrima Piazza del Campo, scenario del Palio, che comprende anche il Palazzo Pubblico e l’inconfondibile Torre del Mangia. Da vedere anche il Duomo di Siena, il Battistero, la Fonte Gaia e il dedalo di strade medievali.

10. ORVIETO - UMBRIA

Siena Toscana

La ZTL del Comune di Orvieto è suddivisa in due aree omogenee. Area 1, ad est, include: P.zza Cahen, Via Roma, Via A. di Cambio , P.zza XXIX Marzo, Via di Loreto, Via del Popolo, Via della Costituente, Via del Duomo, Via Soliana, Via Postierla. Area 2, ad ovest: P.zza Guerrieri Gonzaga, P.zza S. Giovenale, P.ta Maggiore, P.zza Cacciatori del Tevere, Via Alberici, P.zza Clementini, Via I. Scalza, P.zza Febei, Via L. Maitani, P.zza del Popolo, Via di Loreto.

Orvieto storica si erge interamente su di un monte, raggiungibile tramite funicolare da Orvieto Scalo. È una delle città più antiche d’Italia, le cui origini risalgono alla civiltà etrusca. Iniziate il tour dallo splendido Duomo e il Sacro Corporale; nella parte posteriore del Duomo si trovano i Palazzi dei Papi e il il Museo dell'Opera del Duomo.

11. URBINO - MARCHE

Urbino Marche

La ZTL di Urbino è costituita dall'area urbana circoscritta all'interno della cinta muraria. La cinta, in cotto e adornata da edifici in pietra arenaria, dà l’accesso al centro storico “culla del Rinascimento”, in cui è facile perdersi con con il naso all'insù mentre si respira l’aria quattrocentesca.

Passeggiando si incontrano tutti gli edifici più famosi: l'ex Monastero di Santa Chiara, la Chiesa di San Domenico, il Mausoleo dei Duchi nella Chiesa di San Bernardino, palazzo Boghi, la Galleria Nazionale delle Marche e il maestoso Palazzo Ducale.

12. ARICCIA - LAZIO

Ariccia Lazio

La ZTL di Ariccia comprende le seguenti zone: Porta Romana, via del Parco, P.le G. Mazzini, Via Laziale, p.le Pompei, via O. Bianchi, via Flora, I.go Savelli, p.zza di Corte. È possibile così passeggiare per l’antico borgo e gustare la famosa porchetta di Ariccia, carne di maiale cotta lentamente con erbe aromatiche e finocchio, un prodotto italiano famoso in tutto il mondo.

Da non perdere assolutamente la visita alla Collegiata Maria S.S Assunta in Cielo, alla Piazza di Corte, all’Appia Antica e al Tempio di Diana, al Parco Chigi, alla Chiesa di San Nicola, al Ponte di Ariccia, al Palazzo Savelli-Chigi, alla Locanda Martorelli, al Palazzo Primoli e al Santuario di Galloro.

13. SULMONA - ABRUZZO

Sulmona Abruzzo

La ZTL di Sulmona è stata costituita per salvaguardare l’intero Centro Storico, che è stato suddiviso in tre zone diverse: zona 1, che comprende l'area fra Porta Napoli (P.zza Vittorio Veneto) e Piazza del Carmine; zona 2, che comprende l'area fra P.zza del Carmine e Via De Nino; zona 3, che comprende l'area fra P.zza SS. Annunziata e Piazza Carlo Tresca (la Villa Comunale).

Da non perdere assolutamente la vista alla Porta Napoli, alla Chiesa di Santa Maria della Tomba, al Complesso monumentale della SS. Annunziata, a Piazza Garibaldi, all’Acquedotto medievale e alla Cattedrale di San Panfilo.

14. TERMOLI - MOLISE

Termoli Molise

La ZTL di Termoli circonda il tutto il perimetro del Borgo Vecchio del paese e interessa le piazze e le vie più caratteristiche dove poter passeggiare spensieratamente. Piazza Bisceglie, Piazza Duomo, Largo Giannelli, Piazzetta Tornola, Piazza Castello sono parte dei fantastici luoghi che Termoli può offrirvi. Storia, architettura, paesaggi mozzafiato, buon cibo e shopping vi aspettano in quest’area circoscritta.

Il Borgo Vecchio di Termoli risale al V° secolo, qui si possono respirare ancora la storia e le tradizioni del comune molisano. È fantastico perdersi per il vicoletti che puntano tutti a Piazza Duomo, dove si trova la Cattedrale di Termoli. Ai margini dell’antico Borgo si possono ammirare straordinari scorci del lungomare.

15. NAPOLI - CAMPANIA

Napoli Campania

A Napoli ci sono sette principali zone a traffico limitato protette con telecamere: ZTL Centro Antico, ZTL di Mezzocannone, ZTL Piazza del Gesù, ZTL Morelli, Filangieri, Mille, ZTL Belledonne, Martiri, Poerio, Area Pedonale di Borgo Marinari, ZTL di Tarsia Pignasecca Dante. Le zone a traffico limitato danno la possibilità di passeggiare in diverse aree della città e di goderne le diverse sfumature.

Da non perdere assolutamente la Cappella Sansevero, il Tunnel Borbonico, il Lungomare di Napoli, Via San Gregorio Armeno, la Chiesa del Gesù Nuovo, il Monastero di Santa Chiara, la Napoli sotterranea, il Cimitero delle Fontanelle, Spaccanapoli, Castel dell’Ovo.

16. LECCE - PUGLIA

Lecce Puglia

La ZTL di Lecce racchiude tutto il Centro Storico ed è compresa all'interno dei seguenti assi viari: via Università, via Galasso, viale Michele de Pietro, viale XV luglio, viale re Francesco Lo, via Duca degi Abruzzi e via Manifattura Tabacchi. Il cuore di Lecce racchiude le maggiori bellezze architettoniche cittadine in una commistione di stili ed epoche.

Lasciate l’automobile in una delle vie alla destra dell’Obelisco ed entrate da Porta Napoli. Da qui non lasciarsi sfuggire la vista di lastricata Via Palmieri, il Teatro Paiesiello, Piazza Duomo, la Chiesa di Sant’Irene, la meravigliosa Piazza Sant’Oronzo, la Basilica di Santa Croce con il Palazzo dei Celestini e l’Anfiteatro Romano.

17. MATERA - BASILICATA

Matera Basilicata

La ZTL di Matera riguarda il centro storico e il rione Sassi. Le ZTL sono diviste in questo modo: Zona VERDE che delimita l’Area Centro Storico, Zona AZZURRA che circoscrive l’Area Duomo e Via San Biagio, Zona GIALLA che demarca l’Area dei Sassi. Sono inoltre previste alcune aree pedonali. Tra le piazze più famose da poter visitare troviamo: Piazza G. Pascoli, Piazza del Sedile, Piazza V.Veneto, Piazza A. Persio, Via Piazza San Pietro, Piazza C.Firrao.

Matera è un’incredibile città incisa nel tufo che continua a lasciare i visitatori senza parole. È la città degli illustri Sassi, sito dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, delle numerose chiese rupestri, delle aree naturali che comprendono differenti scenari.

18. TROPEA - CALABRIA

Matera Basilicata

La ZTL di Tropea è circoscritta all'interno del perimetro individuato dalle: via Lungomare, discesa Vescovado e Vicolo Adesi. D’estate è anche attiva una ZTL estiva relativa ala zona di Via Carmine, Viale Stazione, Largo Dan Michele, Via Umberto I, Via Regina Margherita, Largo Vaccari, Via Libertà, Villetta Isola e Via Ospedale.

Il centro di Tropea può contare su un gran numero di boutique, soprattutto enogastronomiche, ricavate scavando direttamente nella roccia di arenaria. Il nucleo storico si sviluppa su una rocca medievale, uno scoglio circolare che si affaccia sul mare turchese. Da visitare il Duomo normanno con annesso Museo e Piazza Ercole.

19. PALERMO - SICILIA

Palermo Sicilia

La ZTL di Palermo riguarda varie aree partendo all’area del Borgo Vecchio si allargano anche tutt’intorno. Tutte le aree che circoscrivono Via della Libertà, Via Dante Alighieri, Via Roma, Via Vittorio Emanuele e Via Maqueda sono completamente coperte da zone a traffico limitato. In pratica tutto la zona del Centro Storico della città è accessibile con una stimolante e fantastica passeggiata tra monumenti, palazzi antichi, prestigiose piazze e fontane sfarzose.

Palermo è una città con uno dei centri storici più grandi d'Europa. Da non perdere assolutamente la celebre Cappella Palatina, il passaggio sotto la Porta Nuova, la visita alla Cattedrale di Palermo, alla Piazza Pretoria, con la sua sontuosa fontana, al Teatro Politeama, al Teatro Massimo, al Palazzo dei Normanni e ai Quattro Canti.

20. ALGHERO - SARDEGNA

Alghero Sardegna

La ZTL di Alghero include tutta l'area del Centro Storico, circoscritto alla zona entro le mura: Porta a Mare, Banchina Garibaldi, Bastioni della Maddalenetta, Via Sassari, Porta a Terra, Via Simon, Via Mazzini, Largo San Francesco, Via F.lli Kennedy, Piazza Sulis, Bastioni Cristoforo Colombo, Bastioni M. Polo, Bastioni Pigafetta e Bastioni Magellano.

La passeggiata è quindi volta alla scoperta della Alguer Vella, il centro storico della cittadina. Si parte da Piazza Porta Terra. Lungo Via Simon, ci imbattiamo nella Torre di San Giovanni, nella Torre dello Sperone e nella Torre Sulis. Procediamo lungo i Bastioni Marco Polo e verso la Torre di Sant’Elmo fino al cuore dell’antico Centro Storico dove ammirare la Chiesa di San Francesco, la Chiesa di San Michele e a la Chiesa della Misericordia.

I nostri servizi