Auto elettriche usate: come scegliere i modelli più economici

Anche nel campo delle auto elettriche usate il mercato delle quattro ruote offre molte opportunità. Ma quali sono i modelli più convenienti e come sceglierli?

Auto elettriche usate

Le auto elettriche rappresentano il futuro della mobilità sostenibile. Tuttavia i loro prezzi elevati ne scoraggiano spesso l’acquisto. Proprio per questo una valida alternativa è rappresentata dalle auto elettriche usate.

Dalla Peugeot Ion alla Renault Zoe, solo per citare alcune delle più diffuse, numerosi sono casi di elettrico usato presenti sul mercato. Ma quali sono i modelli più economici e quali conviene comprare?

1. Come scegliere le auto elettriche usate?

Acquistare un'auto elettrica usata significa senz’altro beneficiare di un prezzo inferiore rispetto a quello di listino del nuovo.

Al di là dei numeri, però, prima di scegliere una macchina elettrica di seconda mano, è fondamentale fare alcuni controlli, valutando ogni situazione caso per caso.

Solo così potrai capire se le condizioni dell’auto sono buone e se l’affare conviene o meno!

Lo stato delle batterie elettriche

Per prima cosa le buone condizioni di un elettrico usato dipendono dallo stato delle batterie.

Se queste sono ancora efficienti, la performance e l’autonomia della macchina, saranno ancora buone. In caso contrario gli interventi di manutenzione, la scarsa autonomia e il costo delle ricariche frequenti renderebbero poco conveniente l’acquisto di un usato.

Le batterie hanno una durata media stimata dai costruttori di 8 anni, ma più ci si avvicina all’ottavo anno, più l’efficienza si riduce.

Un consiglio utile: per assicurarsi batterie in buono stato è consigliabile scegliere auto che non abbiano più di 2 o 3 anni di età.

Al di là dell’età, ad incidere sullo stato di salute della batteria entrano in gioco diverse variabili. Per questo chi sta per acquistare un’auto elettrica usata deve informarsi anche su:

  • manutenzione effettuata
  • eventuali cambi o sostituzioni rispetto alla batteria originale
  • tipo di ricarica
  • frequenza di ricarica

I km percorsi e il tipo di utilizzo

Il contachilometri è osservato speciale in generale, ma è senz’altro un aspetto da controllare con attenzione nel caso delle auto elettriche di seconda mano.

In questo tipo di macchina, un numero di km percorsi piuttosto alto potrebbe determinare un cattivo stato di tutto il sistema elettrico, visto l’elevato numero di ricariche necessarie per il mantenimento dell’auto.

Un consiglio utile: è preferibile scegliere auto elettriche di seconda mano che abbiano percorso non più di 80.000 km.

Anche il tipo di utilizzo da parte del precedente proprietario influisce sulla salute del veicolo elettrico. Un impiego intensivo di componenti come l’autoradio, l’impianto di condizionamento o di riscaldamento richiede un maggiore sforzo alle batterie e dunque un maggior consumo.

Le esigenze personali

Oltre alle caratteristiche tecniche chi si appresta ad acquistare un’auto elettrica usata deve valutare se questa sia davvero adatta alle proprie esigenze, prestando particolare attenzione anche alla scelta del modello.

D'altronde, le auto elettriche usate hanno molti vantaggi: abbattono le emissioni, non fanno rumore, possono circolare nelle ZTL ed evitare i blocchi del traffico, fanno risparmiare sul carburante e sul prezzo di listino del nuovo.

Tuttavia potrebbero rivelarsi una scelta poco conveniente per alcuni automobilisti, a seconda delle necessità e dello stile di guida.

Pensiamo ad esempio a chi non dispone di una stazione di ricarica nelle vicinanze o a chi deve macinare ogni giorno svariati km.su percorsi sempre diversi, rischiando di rimanere a secco.

Per capire se un'auto elettrica usata ti conviene, ricorda di valutare la tua percorrenza media giornaliera, la quantità di spostamenti che effettui e la presenza di colonnine elettriche nella tua zona. Considera, inoltre, se i lunghi tempi di attesa per la ricarica possano fare al caso tuo.

2. Le 4 auto elettriche usate più ricercate

Modelli auto elettriche usate

Le offerte di auto elettriche usate presenti sui siti web o direttamente in concessionaria sono senz’altro molto variegate e non sono rari modelli economici più datati ma in ottime condizioni.

Ecco quali sono alcune delle macchine elettriche più diffuse e facili da trovare nel mercato dell’usato.

Peugeot iOn a partire da 9.000€

Si tratta di una vera e propria utilitaria, molto pratica nei circuiti cittadini.

Come auto elettrica usata se ne trovano modelli economici a partire da 9.000€, ma l’immatricolazione risale mediamente al 2012/2013.

Per andare all’usato più recente, alcune Peugeot iOn di fine 2018, possono essere acquistate con un budget di 20.000€.

Un ottimo risparmio, considerando che il nuovo parte da 28.000€.

Nissan Leaf a partire da 12.600€

Si tratta di un modello compatto che si distingue nel comparto per l’ottima autonomia.

Fra le auto elettriche usate occupa una posizione di rilievo ed è possibile trovarne diversi modelli.

Con un budget che va dai 12.600€ ai 16.000€, ad esempio, si possono trovare Nissan Leaf immatricolate tra il 2012 e il 2015 e con 60.000 km all’attivo.

Modelli del 2018 con soli 5.000 km invece salgono di prezzo fino a 30.000€.

Hyundai Iconic a partire da 19.500€

Nel segmento delle auto elettriche usate, questa è senz’altro una vettura di medio livello.

Dalle dimensioni più ampie rispetto alle altre utilitarie, i modelli di seconda mano partono da un range di 19.500€.

Con questo budget è possibile trovare Iconic immatricolate nel 2017 con circa 20.000 km all’attivo.

Esemplari più recenti con un minor numero di km (a partire da 7.000) sono comunque disponibili a partire da 24.000€.

BMW i3 a partire da 20.000€

Diventata un vero simbolo della mobilità sostenibile ed elettrificata, la BMW i3 compatta è uno dei modelli più conosciuti anche nel mondo delle vetture di seconda mano.

Con un budget di 20.000€ è possibile acquistare un modello usato del 2014, ma con almeno 80.000 km.

Per un esemplare immatricolato nel 2018 con massimo 10.000 km all’attivo, la spesa è di circa 30,000€, con un risparmio di 9.000€ rispetto al prezzo di listino del nuovo.

3. Auto elettriche usate: conviene acquistarle?

Come abbiamo visto, fra le auto elettriche usate è possibile trovare delle ottime occasioni e delle offerte decisamente economiche.

Tuttavia non è sempre detto che un modello di seconda mano sia più conveniente rispetto ad un’auto elettrica nuova.

Ecco alcuni aspetti da non trascurare.

Margine di guadagno effettivo

I migliori modelli di elettrico usato sono quelli più recenti o a km zero. In tal caso va detto che il risparmio rispetto al prezzo di listino potrebbe non essere così ampio.

Le auto elettriche usate più economiche sono anche quelle più datate, e in questo caso è possibile che le prestazioni specie in termine di autonomia delle batterie non siano ottimali.

Gli interventi di manutenzione o i disagi derivanti potrebbero annullare il vantaggio economico dell’usato.

Nuove tecnologie

La tecnologia nel campo delle auto con zero emissioni ha fatto passi da giganti negli ultimi anni, pertanto un’auto elettrica usata anche solo di 3 anni potrebbe avere una performance di gran lunga inferiore rispetto al nuovo.

Per fare un esempio: un modello nuovo a 18.000€ potrebbe essere più conveniente di un’auto elettrica usata di 10 anni a 9.000€. Al di là dell’uso, infatti, un decennio fa la tecnologia consentiva la metà dell’autonomia di un veicolo elettrico recente.

Anche se più costoso, infatti, il veicolo nuovo avrà una batteria molto più efficiente in termini di prestazioni e di autonomia.

Valuta Subito la tua Auto: