Percorsi stradali lungo la costa adriatica

Se volete aggiungere alla solita vacanza al mare un pizzico di avventura e divertimento, il litorale adriatico è senza dubbio tra i percorsi stradali più azzeccati.

13.10.2015

Siete pronti a raggiungere la punta dello Stivale partendo dalla riviera romagnola? Accendete il motore e partite con noi!

In collaborazione con:



1. Ravenna

Iniziate il vostro viaggio alla scoperta delle più belle città che impreziosiscono la costa adriatica con Ravenna, già meta turistica di illustri personaggi del calibro di Boccaccio, Leopardi, Jung, Klimt, capitale dell’impero romano d’Occidente, dei Goti di Teodorico, dell’Italia bizantina, porto fiorente in tempi remoti e oggigiorno città vivace e moderna. Per godere appieno del suo fascino, parcheggiate la vostra auto non troppo lontano dal centro, se possibile accanto alla Rocca Brancaleone, costruita nel XV secolo dai veneziani per proteggere la città, e ogni anno sede della rassegna cinematografica en plein­air Rocca Cinema e di Ravenna Jazz, il più antico festival internazionale del jazz in Italia. Incamminatevi per le vie del centro, dove potrete soddisfare la vostra vanità con i tanti negozi di abbigliamento, scarpe, souvenir, botteghe di mosaico, atelier artistici, librerie, ma anche il vostro palato in una delle tante gelaterie, pasticcerie, pizzerie e nei negozietti di prodotti tipici. Le principali vie dello shopping sono via Cavour, via Diaz, via Cairoli, via Corrado Ricci, Piazza del Popolo, via IV Novembre, via Matteotti e via Mazzini. Da non perdere, inoltre, è il Mercato Coperto con le sue bancarelle di alimentari situato in pieno centro.

2. Marina di Ravenna

La serata decidete di trascorrerla a Marina di Ravenna, raggiungibile in soli 20 minuti percorrendo via Trieste, e meta del pubblico giovane attirato dalle tante feste in spiaggia organizzate dagli stabilimenti balneari, con aperitivi e musica per tutti i gusti. Al termine della serata godetevi ancora una buona piadina romagnola presso uno dei tanti chioschietti, e un meritato riposto prima di ripartire il giorno seguente verso la vostra prossima tappa.

3. Milano Marittima

Siete pronti per un cambio di stile? Rimettetevi al volante della vostra auto (se possedete una cabrio è il momento giusto per abbassare il tettuccio) e proseguite il vostro percorso stradale con Milano Marittima. A primo acchito il passaggio da Marina di Ravenna a Milano Marittima potrebbe essere alquanto disorientante; la prima dall’atmosfera più sobria e alla mano, la seconda più posh e di lusso, meta di numerosi personaggi del mondo dello sport e dello spettacolo, ma anche di giovani da tutta Europa per le sue discoteche e i suoi locali notturni alla moda. Per iniziare la giornata godetevi un po’ di sole sulle spiagge vicino al verde della secolare pineta. Gli stabilimenti balneari sono tutti ben attrezzati anche per chi vuole praticare un po’ di attività fisica come beach volley, beach soccer, surf e sci nautico. Ma il motto della località balneare rimane il divertimento: discoteche, feste in spiaggia, locali notturni alla moda, concerti, eventi come la Notte Rosa, la quale coinvolge 110 km di costa, vi faranno passare una notte indimenticabile. E se necessitate di un po’ di relax dopo le notti brave, prima di affrontare Rimini, la prossima meta sul vostro itinerario, respirate una boccata d’aria nel parco naturale che unisce Milano Marittima a Cervia, dimora della “Casa delle farfalle”, una serra di oltre 500 mq con centinaia di farfalle dai colori spettacolari.

4. Rimini

Ritornate nuovamente sulla Strada Statale Adriatica e raggiungete Rimini. Benché la città offra anch’essa numerose spiagge si consiglia di godersi il fascino della città e del suo centro storico. Visitate il Tempio Malatestiano, concedetevi un ottimo caffè al Caffè del Duomo, fate una sosta a Piazza Tre Martiri e passeggiate lungo Corso d’Augusto, la via dello shopping riminese. Di sera immergetevi nella movida cittadina iniziando con uno spritz in uno dei bar del porto oppure in centro e assaporate qualche altra specialità tipica prima di lasciare la Romagna.

5. Ancona

Dopo le nottate frenetiche romagnole è arrivato il momento di lasciarsi alle spalle l’Emilia Romagna per entrare nelle Marche, inserita tra i paradisi terrestri che vale la pena di visitare dalla rivista americana Aarp. Raggiungete Ancona dalla strada di Barcaglione per godervi la vista del mare, del promontorio del Conero e del porto. Insinuatevi nel centro storico, costruito dai greci come fosse un’acropoli e passeggiate lungo i vicoli romantici della città. Se arrivate a ora di pranzo o cena assaggiate il piatto locale, ovvero lo stoccafisso all’anconetana, un piatto prelibatissimo, da riservare però a un altro momento se successivamente vi siete prefissati di percorrere i sentieri di montagna del Monte Conero, a strapiombo sul mare, oppure tuffarvi nel mare cristallino tra le Due Sorelle, due scogli mozzafiato situati all’interno del Parco del Conero. Mentre il sole inizia a immergersi nel mare, l’energia notturna fluisce nelle piazze gremite di giovani e non solo. È arrivata l’ora dell’aperitivo. Fate un salto a Piazza del Plebiscito, animata di luci e gente, dove è possibile trovare alcuni dei migliori locali di Ancona, sia per l’aperitivo che per una bevuta dopo cena.

6. San Benedetto del Tronto

La strada è ancora lunga e quindi è meglio rimettersi a bordo della propria compagna di avventure verso la prossima meta del vostro itinerario stradale. La prossima città a cui vale la pena fare una capatina è San Benedetto del Tronto. Il litorale, definito come la “riviera più mediterranea dell’Adriatico”, con le sue palme di tredici specie diverse, vi consentirà di fare il pieno di energie. Se desiderate un programma notturno più all’insegna della cultura, visitate questa cittadina in occasione dell’evento “Agosto in piazza”, una manifestazione culturale caratterizzata da concerti di musica classica, proiezioni di film e rappresentazioni teatrali all’aperto.

7. Pescara

Tra i percorsi stradali italiani, quello adriatico è certamente uno dei più frizzanti. La riviera che non dorme mai... e non dorme neppure a Pescara, a circa un’oretta di distanza da San Benedetto del Tronto. Come ogni località di mare che si rispetti, anche il capoluogo abruzzese offre il meglio di sé nei mesi più caldi. Al vostro arrivo, se già desiderate farvi contagiare dalla movida pescarese, dirigetevi subito in direzione lungomare. Di sera gli attrezzatissimi stabilimenti balneari si trasformano in discoteche al chiaro di luna con ingresso libero per dare il via a una notte che si spegnerà solo con il sorgere del sole. Fate un giro per i diversi lidi e andate alla ricerca della vostra musica preferita. Non avrete bisogno dell’auto perché i due lungomare sono collegati da un ponte di recente costruzione con una pista pedonabile.

8. Bari

Dell’auto invece avrete di nuovo bisogno il giorno dopo, quando partirete alla volta della Puglia. Raggiungete Bari e riposatevi dal lungo viaggio sul lungomare, dal fascino quasi pittoresco. Passeggiate lungo i vicoletti del centro lastricati dalla chianche, le tipiche pietre della Bari vecchia, senza perdervi nel centro storico, anticamente progettato come una prigione a cielo aperto e somigliante a un labirinto. Se riuscite a liberarvi sani e salvi, premiatevi con un sacchetto di sgagliozze acquistate nei pressi della Cattedrale, meglio però a partire dalle 18 per non mettervi fuori gioco tutta la giornata, visto che si tratta di formine di polenta fritte.

9. Brindisi

Continuate la vostra avventura verso sud e inoltratevi piano piano nella bellissima regione del Salento. Fate il vostro ingresso passando per la “Porta d’Oriente”, ovvero Brindisi, così chiamata perché importante approdo per le truppe romane e successivamente per i mercanti della Serenissima. Gli appassionati degli animali possono fare una visita al più grande parco faunistico d’Italia oppure godersi un po’ di relax alle Terme di Torre Canne. Tra gli eventi da non perdere ricordiamo la sagra popolare “Vecchi Tempi” di Ostuni.

10. Lecce

Viaggiare in auto a suon di reggae è un modo in più per donare alla propria vacanza quella sensazione di libertà e avventura per la quale il Salento offre la scenografia migliore. Se siete amanti di questa musica visitate una delle tante dancehall, tra le più belle in Europa, sparse nei tanti paesini della provincia di Lecce. Esplorate in particolare la costa tra Torre dell’Orso e San Foca, la quale diventa la Montego Bay europea per tre settimane sia nell’entroterra che al mare.

11. Otranto

Dopo la serata all’insegna dei ritmi giamaicani, concludete il tour con stile visitando la deliziosa Otranto, città curata e raffinata, diversa dalla vicina Gallipoli, nella quale si concentra la parte più corposa del turismo e della vita notturna più sfrenata. Scegliete uno dei tanti bar eleganti del centro storico in via Padre Scrupoli, oppure a ridosso del porto e godetevi il tramonto ripercorrendo tutte le emozioni vissute lungo il bellissimo litorale adriatico.

I nostri servizi