Euro 6: quale futuro? Tutti i blocchi in vigore

Nonostante la svalutazione e i blocchi, le Euro 6 valgono molto. Vendi a noi il tuo usato prima che perda valore: comincia con il valutatore gratis!

A partire dai prossimi anni, anche la circolazione delle Euro 6 sarà ridotta. Già adesso, molte città come Milano o Roma bloccano tali veicoli in occasione delle Domeniche Ecologiche.

Dal 1/08/2020 sono disponibili anche alcuni incentivi per passare alle Euro 6. Ma si tratta davvero della scelta più conveniente a lungo termine data la rapida svalutazione?

Se stai pensando di vendere la tua Euro 6, valuta online con noicompriamoauto.it e ottieni una prima stima. Poi inserisci alcuni dettagli sullo stato del mezzo e ricevi gratuitamente da casa il prezzo di vendita finale. Infine, fissa un appuntamento per la consegna in filiale. Pagheremo subito con bonifico bancario!

Valutazione auto gratuita in soli 2 passaggi

Valutazione online
gratuita

Ricevi il prezzo finale di vendita:
da casa o in filiale

Vendi solo se lo vuoi
& con pagamento rapido

1. Auto Euro 6: fino a quando possono circolare?

Nella categoria delle Euro 6 rientrano tutte le auto immatricolate a partire dal 1 settembre 2015.

Nonostante si tratti delle vetture meno inquinanti, sono comunque nocive per l'ambiente e quindi soggette a dei blocchi del traffico. Vediamo la situazione nelle diverse città.

Blocchi Euro 6 a Milano

Milano ha già pianificato restrizioni per le Euro 6 diesel e benzina nella cosiddetta Area B, ovvero nella zona urbana più soggetta dai problemi legati allo smog, secondo il seguente calendario:

  • 1 ottobre 2024: blocco diesel Euro 6 acquistati dopo il 31.12.2018;
  • 1 ottobre 2027: blocco diesel Euro 6 acquistati prima del 31.12.2018;
  • 1 ottobre 2029: blocco diesel Euro 6 d-Temp e d;
  • 1 ottobre 2030: blocco totale di tutti i diesell.

Blocco Euro 6 a Roma

A Roma sono presenti due aree protette dal punto di vista delle emissioni:

  • la Fascia Verde, che include le zone limitrofe al centro storico
  • l'Anello ferroviario, che racchiude il vero e proprio centro di Roma.

In entrambe le aree, il Comune prevede il blocco delle auto Euro 6 diesel solamente se i livelli di smog tollerati vengono superati per 8 giorni consecutivi.

In questo caso le Euro 6 diesel e benzina non possono circolare sia nella Fascia Verde che nell'Anello Ferroviario dalle 7.30 alle 10.30 e dalle 16.30 alle 20.30.

A questa direttiva si aggiunge quella delle "Domeniche ecologiche" in cui tutte le Euro 6 non possono circolare all'interno dell'Anello Ferroviario.

Limite circolazione Euro 6 a Bologna

Quanto vale la mia macchina

La città emiliana, nonostante i diversi problemi legati alle emissioni nocive e l'iniziativa "Misure Qualità dell'aria" proposta dal Comune, non provede un blocco delle Euro 6.

Questa categoria potrà circolare, infatti, anche durante le "Domeniche ecologiche" organizzate principalmente nei mesi invernali.

Blocco Euro 6 a Torino

Anche a Torino non sono previsti, per ora, blocchi delle auto Euro 6, neanche se i livelli soglia di smog dovessero essere superati durante diverse settimane.

2. Euro 6 e svalutazione: quale alternativa?

Come abbiamo visto, se possiedi un' Euro 6 sei soggetto ad un numero di blocchi inferiore rispetto alle Euro 4 o alle Euro 5.

Tuttavia la svalutazione delle auto diesel, fra cui le Euro 6, sta crescendo sempre di più con il progressivo affermarsi della mobilità elettrica ed ecologica.

Incentivi auto e Euro 6

A partire dal 1 agosto 2020 sono entrate in vigore alcune misure per chi intende acquistare un'auto Euro 6. Si tratta degli incentivi auto con o senza rottamazione dell'usato.

Gli sconti applicati sul prezzo del nuovo variano dai 1750€ ai 3.500€ per veicoli sia diesel che benzina purchè le emissioni siano inferiori a 110 g/km e il prezzo di listino resti sotto i 40.000€.

La misura incoraggia certamente l'acquisto delle Euro 6, ma c'è da chiedersi se valga davvero la pena optare per questo tipo di veicolo o piuttosto per l'elettrico. Qualsiasi sia la tua scelta, oltre a considerare i costi, è fondamentale tenere in considerazione i diversi blocchi al traffico e la rapida svalutazione.

Proprio per questo per chi già possiede un Euro 6 e ha sperimentato i disagi derivanti dai limiti alla circolazione, vendere ora è senz'altro più vantaggioso che non tra qualche mese.

Come funziona noicompriamoauto.it?

Stai cercando una soluzione facile e veloce per dare valore alla tua Euro 6? noicompriamoauto.it è la risposta!

A differenza della vendita tra privati eviti rischi e lunghe trattative. Inoltre, ottieni un prezzo di vendita definitivo e accurato per la tua Euro 6, direttamente online, senza perdite di tempo!

Euro 6 diesel

Grazie al calcolatore online presente anche su questa pagina, potrai ricevere una prima stima gratuita e attendibile del valore del tuo usato.

A questo punto dovrai aggiungere alcuni dettagli relativi allo stato della tua Euro 6, ad esempio le condizioni di usura, il numero dei precedenti proprietari, la scadenza della revisione. Potrai inoltre caricare alcune semplici foto del veicolo.

Sulla base delle informazioni, riceverai per mail il prezzo di vendita finale che tiene di conto anche delle condizioni del mezzo. Ultimo passaggio per vendere il tuo Euro 6? Fissare un appuntamento per la consegna in una delle nostre filiali in tutta Italia.

Dopo un controllo finale, ti pagheremo tramite bonifico bancario e ci occuperemo delle pratiche auto, senza alcun costo aggiuntivo!

Valutazione auto gratuita in soli 2 passaggi

Euro 6 e incentivi auto

Oltre alla vendita a noicompriamoauto.it c'è l'alternativa della nuovo, portando in permuta il tuo usato Euro 6. Se vuoi passare ad un modello più recente ci sono ad esempio gli incentivi auto del Governo.

Attenzione però ai ! Inoltre non è detto che la tua auto rientri nei parametri previsti per poter usufruire di tali agevolazioni.

3. Auto Euro 6: quali sono?

La categoria europea Euro 6 è nata dal bisogno di classificare le nuove auto prodotte dalle case automobilistiche le cui emissioni erano nettamente inferiori rispetto a quelle precedenti.

Rientrano, infatti, nella categoria Euro 6 tutte le auto immatricolate a partire dal 1 settembre 2015 e che presentano i seguenti limiti di emissioni per il monossido di carbonio (CO), gli ossidi di azoto (NOx) e il particolato (PM):


Standard di emissioni Euro 6

  • Euro 6 Benzina:
    1,0 g/km/h di CO;
    0,06 g/km di NOx;
    0,005 g/km di PM10
  • Euro 6 Diesel:
    0,50 g/km/h di CO;
    0,08 g/km di NOx;
    0,005 g/km di PM10

4. Le differenze fra Euro 6a, 6b, 6c e 6d

La categoria Euro 6 presenta, tuttavia, diverse sottocategorie con livelli di emissioni differenti e meno nocivi. Questi valori sono indicati alla voce V.5 della carta di circolazione.

Vediamo nel dettaglio quali sono le differenze:

Euro 6 a

Questo standard riguarda tutte le auto immatricolate da gennaio 2016. Le emissioni di CO equivalgono a 0,5 g/km per i diesel e 1 g/km per i benzina.

Le quantità di NOx sono fissate allo 0,080 g/km per i diesel e 0,060 per i benzina, quelle di particolato (PM10) allo 0,005 g/km per entrambe.

Euro 6 b

Questa classe si differenzia dalla 6a per quanto riguarda le emissioni di PM10, ridotte allo 0,0045 g/km per entrambe. Le emissioni per le altre sostanze sono uguali al livello 6 a.

Euro 6 c

Questa categoria riguarda i veicoli immatricolati da settembre 2018. L’unica modifica riguarda le auto a benzina che riducono il PM10 da 6x1012/km a 6x1011/km.

Inoltre, lo standard 6 c prevede che il livello delle emissioni CO venga rilevato tramite un nuovo test su strada (e non più solamente in laboratorio): il Worldwide harmonized Light vehicles Test Procedures (WLTP).

Euro 6 d

Applicata alle vetture immatricolate da gennaio 2021, la categoria prevede un'ulteriore modifica dei cicli di omologazione.

In realtà, già a partire dall’autunno 2018, tutte le vetture verranno prodotte secondo lo standard Euro 6d-TEMP.

Esso prevede che i livelli di inquinamento del NOx vengano misurati attraverso una prova su strada , la RDE (Real Driving Emissions) e il rilevamento della CO tramite WLTP.