Incentivi auto 2024: quali sono le novità?

Valuta la tua auto all'istante- Gratis!
Nel 2024 il panorama automobilistico italiano vedrà l’arrivo di nuovi incentivi statali auto. L’obiettivo è agevolare l'acquisto di veicoli a basse emissioni, sia diesel, benzina e ibridi sia elettrici e plug-in, per andare verso una mobilità più sostenibile.

Se stai considerando l'idea di cambiare la tua auto, sappi che nel 2024 saranno disponibili vari incentivi rottamazione e per l'acquisto.

Qui nel nostro sito potrai iniziare a valutare già da oggi il tuo usato e scoprire se è arrivato il momento di cambiarlo. Inserisci i dettagli nel nostro calcolatore e ricevi in pochi minuti un’offerta reale dai nostri esperti. Tutto comodamente online, via mail, evitando fastidiosi spostamenti per stime approssimative.

La nostra offerta è reale ed è il prezzo con cui intendiamo acquistare il tuo veicolo. Prova il nostro servizio gratuito e senza impegno.

1. Gli incentivi auto 2024 puntano ancora su elettriche ed ibride

Gli incentivi auto 2024 sono orientati in particolare verso le auto elettriche e ibride plug-in, con l'obiettivo di stimolare l'acquisto di veicoli a basso impatto ambientale, caratterizzati da emissioni fino a 60 g/km di CO2.

Questa strategia non è molto diversa da degli anni precedenti. L'esito dei finanziamenti del 2023 ha evidenziato una rapida adesione a quelli destinati alle auto tradizionali, mentre le richieste per i veicoli a zero emissioni hanno incontrato più resistenza, sottolineando un entusiasmo ancora limitato.

2. Incentivi auto a sostegno della sostenibilità

Nonostante le eventuali lamentele degli automobilisti, la focalizzazione degli incentivi auto 2024 su veicoli elettrici e ibridi plug-in è parte di una strategia governativa mirata a due obiettivi principali.

In primo luogo, si punta al rinnovo del parco auto circolante, promuovendo veicoli con emissioni di CO2 inferiori a 135 g/km e incoraggiando la rottamazione di veicoli più inquinanti, specialmente quelli con emissioni superiori alla classe Euro 4.

In secondo luogo, si mira a sostenere la produzione e l'acquisto di auto elettriche e ibride, con particolare attenzione ai veicoli che riducono significativamente l'impatto ambientale complessivo.

I concessionari saranno autorizzati a inserire le prenotazioni sulla piattaforma dell’Ecobonus nei primi giorni dell'anno ma, per ottenere l'incentivo, è essenziale che l'auto sia immatricolata entro 180 giorni dalla firma del contratto.

3. Budget degli incentivi auto 2024: a quanto ammonta?

Gli incentivi auto 2024 presentano una distribuzione di fondi volta a riflettere una strategia diversificata. Il budget totale previsto è di 570 milioni di euro, con un aumento dei finanziamenti per le fasce di emissioni meno popolari e meno accessibili alla maggior parte della popolazione. La fascia più attesa e richiesta subisce una diminuzione di 30 milioni. Questo cambiamento mira a incentivare le famiglie italiane a investire in auto meno inquinanti, superando gli ostacoli economici.

4. Incentivi auto 2024 suddivisi per emissioni

La dotazione finanziaria totale per il 2024 è suddivisa in base alle emissioni di CO2 dei veicoli. Per le auto con emissioni di 0-20 g/km di CO2 sono stati destinati 205 milioni di euro, con una quota riservata alle società di car sharing e noleggio a lungo termine. Per le auto con emissioni di 21-60 g/km di CO2 sono disponibili 245 milioni di euro, destinati sia a privati che a aziende. Infine, per le auto nella fascia di emissioni di 61-135 g/km di CO2, sono stati stanziati 120 milioni di euro, interamente dedicati ai privati.

5. Incentivi 2023 vs 2024: cosa cambia?

Rispetto agli incentivi auto 2023, il confronto tra i fondi stanziati per le diverse tipologie di veicoli evidenzia un aumento complessivo dei finanziamenti per le prime due fasce di emissioni, nonostante la minore domanda registrata nel periodo precedente.

Ciò ha generato polemiche, soprattutto perché i fondi destinati alle auto elettriche e alle ibride plug-in negli anni precedenti sono rimasti in gran parte inutilizzati. La situazione è inversa per le auto termiche (fascia 61-135 g/km di CO2), dove i fondi tendono a esaurirsi rapidamente.

Incentivi rottamazione auto

Gli incentivi per l'acquisto di auto nuove variano da 2.000 a 5.000 euro, a seconda della fascia di emissioni e della presenza di rottamazione. Per le auto con emissioni di 0-20 g/km, l'incentivo può arrivare fino a 5.000 euro con rottamazione e 3.000 euro senza, per un limite di prezzo pari a 35.000 euro + IVA (42.700 euro con IVA).

Per le auto con emissioni di 21-60 g/km, l'incentivo può raggiungere fino a 4.000 euro con rottamazione e 2.000 euro senza, con un limite di prezzo di 45.000 euro + IVA (54.900 euro con IVA). Infine, per le auto con emissioni di 61-135 g/km, l'incentivo è di 2.000 euro solo con rottamazione, con un limite di prezzo di 35.000 euro + IVA (42.700 euro con IVA).

Incentivi auto 2024 aggiuntivi per l’elettrico

Oltre agli incentivi per l'acquisto di auto, l'Ecobonus 2024 prevede finanziamenti aggiuntivi per le colonnine di ricarica elettrica private e condominiali (40 milioni di euro), l'acquisto di moto e ciclomotori elettrici o termici (40 milioni) e veicoli commerciali elettrici di categoria N1 e N2 (20 milioni).

Per i veicoli commerciali elettrici, gli incentivi sono rivolti a piccole e medie imprese e prevedono un bonus variabile in base alla categoria del veicolo, con la condizione di rottamare un veicolo di classe inferiore a Euro 4.

6. Incentivi auto 2024: come richiederlo e vincoli

Chi acquista un'auto nuova con gli incentivi è tenuto a rispettare vincoli specifici, come l'immatricolazione del veicolo entro 180 giorni dalla prenotazione del bonus e il divieto di cessione della vettura per un periodo specifico, che varia da 12 a 24 mesi a seconda della modalità di utilizzo del veicolo. L'incentivo può essere richiesto solo se il veicolo viene immatricolato entro 180 giorni dalla firma del contratto.

Le prenotazioni degli incentivi, gestite dalle concessionarie, iniziano dopo l'apertura ufficiale dell'iniziativa. Le concessionarie registrano le prenotazioni su una piattaforma dedicata, gestita da Invitalia. Gli incentivi sono validi per gli acquisti effettuati a partire dal 1° gennaio 2024, indipendentemente dalla data di attivazione della piattaforma.

7. Valuta oggi il tuo usato e scopri quanto vale

Se stai pensando di liberarti del tuo veicolo usato, è del tutto naturale desiderare una valutazione precisa per scoprirne il suo valore. Il nostro servizio è qui per rendere questo processo rapido, facile e soprattutto senza impegno!

Come funziona il nostro servizio?

  1. Inizia la valutazione inserendo i dettagli nel nostro calcolatore.
  2. Ricevi via mail la nostra offerta d’acquisto in pochi minuti.
  3. Se il prezzo ti piace, raggiungici in filiale per confermare la vendita.
  4. Ricevi un bonifico e ci occuperemo noi di tutta la burocrazia.

Dicono di noi i nostri clienti

Mi sono trovato bene. Valutazione molto attenta e veloce, nella filiale di Varese personale molto gentile ed alla mano, nel giro di un'ora avevo completato la vendita dell'auto. Consigliati.
E stato tutto molto semplice e veloce. Una volta fatto il passaggio di proprietà dopo 3 giorni mi hanno accreditato i soldi sul conto.
Gentilezza, professionalità, precisione. Tutto positivo compreso lo svolgimento delle pratiche.
In questa pagina:
I nostri servizi a disposizione:
Potrebbero interessarti anche:
  1. Vendere auto all'estero
  2. Vendita furgoni usati
  3. Truffe vendita auto
  4. Pegno auto
  5. Vendita auto d'epoca
  6. Vendo Fiat
  7. Vendo Smart
  8. Euro 2
Informazioni utili: