Revisione bombole metano: quando farla e qual è il costo

Se possiedi un'auto a metano, devi ricordarti di effettuare la revisione delle bombole, un collaudo tecnico da ripetere periodicamente.

La revisione delle bombole a metano costituisce un obbligo e un costo in più per chi possiede una vettura a gas naturale.

Essa si aggiunge alla normale revisione auto, prevista per tutti i veicoli, ma tenere a mente la sua scadenza potrebbe non essere così scontato.

In questa pagina troverai una pratica guida e scoprirai qual è la scadenza, qual è il costo e dove effettuare i controlli.

Valutazione
online
Prendi appuntamento
per vendere

Valuta online la tua auto

Ottieni una perizia non vincolante

Vendi solo se lo vuoi

1. Revisione bombole metano: come funziona?

Revisione bombole metano

Fare la revisione di un'auto a metano non significa solo effettuare la normale revisione periodica. Ad essa si aggiunge, infatti, un controllo tecnico sulle bombole installate.

Parlando di revisione bombole metano, dunque, si intende una procedura di collaudo dei serbatoi a tre fasi: pesatura, ispezione e prova tramite ultrasuoni e pressione idrostatica.

Il controllo dello stato delle bombole è fondamentale ai fini della sicurezza e per questo deve essere ripetuto regolarmente. La frequenza dipende da come le bombole sul veicolo risultano omologate. In particolare:

Omologazione delle bombole

  • Normativa nazionale DGM: revisione ogni 5 anni
  • Normativa europea R110 ECE/ONU: revisione ogni 4 anni
  • Normativa europea R110 ECE/ONU di tipo IV in composito: revisione ogni 4 anni dalla prima immatricolazione e poi ogni due.
  •  

    La cadenza della revisione delle bombole a metano coincide con la data della revisione auto solo nel caso di serbatoi omologati secondo normativa europea.

    Ma come fare a sapere esattamente che tipo di bombole possiede la propria auto? E soprattutto come fare a ricordarsi la data dell’ultima revisione effettuata?

    2. Revisione auto a metano: come verificare la scadenza

    Verificare quando scade la revisione delle bombole a metano e quando va effettuato il collaudo è piuttosto semplice. Basterà controllare:

    • il cartellino GFBM: collocato sul vano motore, esso riporta oltre a numero, marca e omologazione della bombola, anche la data dell’ultima revisione effettuata;
    • il tagliando: si trova sul collo delle bombole e viene fissato tramite punzonatura alla fine di ogni collaudo.

    Cosa si rischia con la revisione scaduta?

    Conoscere la scadenza della revisione auto a metano è molto importante.

    Valutazione gratuita del tuo veicolo in un clic

    Chi guida con le bombole non revisionate infatti non è in sicurezza e rischia una multa fino a 574€, come previsto dall’art. 80 del Codice della Strada.

    Se stai per acquistare un’auto a metano usata, assicurati che la revisione non sia scaduta. Altrimenti il collaudo sarà a tuo carico.

    3. Costo revisione bombole metano

    Se ti stai chiedendo quanto costa fare il collaudo delle bombole di un’auto a metano, devi sapere che sull’argomento c’è non poca confusione.

    A partire dal 1991, infatti, la revisione in sé, intesa come controllo tecnico, è gratuita. Chi possiede un’auto a metano, paga già un addizionale sul prezzo del metano pari a circa 0,035 € /m3 che va a coprire i costi.

    Questo non significa però che i costi siano pari a zero. Resta a carico dell’automobilista il pagamento della manodopera che comprende stacco e riattacco ed eventuale sostituzione delle valvole.

    Il costo della manodopera varia a seconda dell’ente a cui ci si rivolge e dal tipo di auto. Inoltre il prezzo delle valvole da sostituire non è incluso.

    In media fare la revisione delle bombole costa dai 50€ ai 100€ a bombola anche a seconda del modello di auto.

    Per esempio: se la manodopera costa 60€ a bombola e la tua macchina ne possiede 5, la spesa totale sarà di 300€, escluso il costo di eventuali elettrovalvole da sostituire.

    4. Dove fare la revisione delle auto a metano?

    Chi ha un’auto a metano e deve effettuare la revisione delle bombole, deve sapere che non è possibile rivolgersi a qualsiasi autofficina.

    Tutti i controlli tecnici vengono infatti effettuati nei centri di collaudo GFBM, in sigla Gestione Fondo Bombole Metano, un ente gestito direttamente dall’Eni Spa.

    Se disponi di bombole omologate secondo la normativa nazionale potrai rivolgerti a installatori abilitati che si occuperanno dello stacco e riattacco delle bombole, nonché della consegna e del ritiro presso i centri del GFBM.

    Se invece le bombole sono omologate secondo normativa europea, l’installatore deve possedere l’attestazione CUNA.

    Tieni presente che per effettuare tutti i controlli serve circa una settimana. Nel frattempo ti saranno date su richiesta alcune bombole provvisorie.

    5. Sostituzione delle bombole a metano: cosa sapere

    Come detto sopra, la revisione delle auto a metano è un controllo tecnico e non prevede in sè e per sè la sostituzione delle bombole, a meno che queste non siano danneggiate o mal funzionanti e non abbiano superato i controlli previsti.

    Al di là di questo, però, va detto che le bombole devono essere comunque sostituite per obbligo di legge alla loro scadenza naturale. Ecco di cosa si tratta:

    Omologazione delle bombole

  • Normativa nazionale DGM: sostituzione ogni 40 anni
  • Normativa europea R110 ECE/ONU: sostituzione ogni 20 anni.