Guida accompagnata: come funziona, documenti e costi

La guida accompagnata consente a chi ha compiuto 17 anni di condurre un'auto e prepararsi in anticipo all'esame per la patente B.

Infatti, lo scopo della guida accompagnata è quello di permettere ai minorenni di esercitarsi su strada affiancati da una persona esperta.

Questo tipo di guida prevede, tuttavia, alcune condizioni particolari e dei requisiti nonché dei costi abbastanza elevati.

Vediamo assieme, quindi, in cosa consiste davvero la guida accompagnata, come e dove fare domanda per ricevere l'autorizzazione e tutti i dettagli in merito.

Valutazione
online
Prendi appuntamento
per vendere

Valuta online la tua auto

Ottieni una perizia non vincolante

Vendi solo se lo vuoi

1. Guida accompagnata: che cos'è e come funziona

Guida accompagnata

Introdotta in Italia tramite il decreto n. 213 del 2011, la guida accompagnata permette ai minorenni che hanno compiuto 17 anni di iniziare a guidare una vettura in preparazione all’esame per la patente B.

La guida accompagnata prevede, come dice il nome stesso, che il minorenne sia sempre affiancato da una persona esperta. Ma chi può usufruire della guida accompagnata e qual è la procedura per fare domanda?

Guida accompagnata: requisiti e come fare domanda

Per poter usufruire della guida accompagnata bisogna:

  • Avere 17 anni.
  • Possedere una patente A1 o B1 valida e non scaduta.

Nel caso in cui ci siano questi requisiti, potrai fare domanda alla Motorizzazione Civile o alla scuola guida di fiducia, ed ottenere il documento ufficiale che consente di circolare. In particolare dovrai:

  1. Presentare la domanda alla Motorizzazione Civile (anche tramite scuola guida): un genitore o il legale rappresentante del minore dovrà presentare diversi documenti alla Motorizzazione oppure peresso l'autoscuola.
  2. Frequentare un corso pratico di 10 ore presso una scuola guida: per poter usufruire della guida accompagnata bisogna sostenere un corso di almeno 10 ore presso un’autoscuola. In questo arco di tempo sono incluse 4 ore di guida in autostrada, 4 ore su strade urbane e 2 ore di guida notturna. Finite le ore verrà rilasciato un attestato.
  3. Ottenere l’autorizzazione da parte della Motorizzazione: potrai portare l'attestato e i documenti che vedremo sotto, presso la Motorizzazione oppure presso la scuola guida per ottenere l'autorizzazione relativa alla guida accompagnata.

2. Guida accompagnata: documenti utili

Come per tutte le pratiche auto, anche per ottenere il certificato relativo alla guida accompagnata dovrai presentare alcuni documenti, ovvero:

  • Domanda per il rilascio dell'autorizzazione per la guida accompagnata firmata da un genitore o dal rappresentante legale reperibile presso la Motorizzazione o l'autoscuola.
  • Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà che comprovi la qualità di gentore o di rappresentante del minore.
  • Fotocopia della carta di identità o del passaporto del genitore o del rappresentante.
  • Attestazione dei versamenti bancari alla Motorizzazione.

3. Guida accompagnata: costi

La domanda per la guida accompagnata ha dei costi fissi, ovvero quelli dei versamenti per il Ministero dei Trasporti ed altri variabili, ovvero quelli per le 10 ore di guida in autoscuola.

Vediamo nel dettaglio i costi della guida accompagnata:

Costo guida accompagnata

  • Costi fissi: 32,00 € da versare alla Motorizzazione sul c/c 4028 + 10,20 € da versare sul su c/c 9001.
  • Costi variabili: da 300 a 500 € per le dieci guide obbligatorie in autoscuola.

4. Guida accompagnata a 17 anni: condizioni e regole

Una volta ottenuto il permesso ufficiale per la guida accompagnata, dovrai prestare attenzione alle diverse limitazioni imposte dal Codice della Strada cha hanno, come fine, la tutela del minorenne e degli altri autisti.

  • A bordo dell’auto non possono salire passeggeri o altre persone oltre all’accompagnatore.
  • Il conducente deve avere sempre con sé la patente A1 o B1.
  • Bisogna rispettare i limiti di velocità massima di 100 km/h in autostrada e 90 km/h sulle strade extraurbane principali.
  • Si possono guidare solamente veicoli con rapporto potenza tara non superiore a 55 kW/t, e potenza non superiore a 70 kW.
  • Non si possono trainare altri veicoli
  • Sull’auto che viene utilizzata per portare avanti questa forma di guida dev’essere apposto il contrassegno GA, ovvero “Guida accompagnata” scritto in nero su sfondo giallo.
  • Si può guidare solamente in presenza dell'accompagnatore designato.

È possibile designare fino a 3 accompagnatori. Questi non possono avere più di 60 anni, devono possedere la patente B da almeno 10 anni e non devono aver subito la sospensione della patente o aver fatto violazioni gravi negli ultimi 5 anni.

5. Guida accompagnata e sanzioni

Il Codice della Strada prevede diverse sanzioni per chi non rispetta le regole e le condizioni previste dalla legge. Oltre alle multe che possono essere molto salate, vi sono anche delle sanzioni accessorie.

Sanzioni guida accompagnata

  • Presenza in auto di una persona diversa dall'accompagnatore: 82 € e fermo del veicolo per 30 giorni.
  • Mancata esposizione del contrassegno GA: 82 € e fermo auto per 30 giorni.
  • Superamento dei limiti di velocità previsti: 156 € e fermo auto per 30 giorni.
  • Guida senza accompagnatore, con accompagnatore non autorizzato o la cui patente è stata sospesa o revocata 410 € e fermo del veicolo per 3 mesi nonché revoca dell'autorizzazione.

Se il minore alla guida compie una violazione che di solito comporta la revoca o la sospensione della patente è soggetto alla revoca dell'autorizzazione alla guida accompagnata.