Quanto costa ottenere la patente di guida?

Conseguire la patente di guida è un traguardo molto importante ma ha anche dei costi molto elevati: proprio per questo non tutti vogliono averne una. Ma quanto costa realmente la patente?

29.05.2018

Donna al volante con patente in mano

Il costo della patente, sia per prenderla che per rinnovarla, varia da Paese a Paese. In Italia la patente più comune, ovvero la B è molto più costosa che in altri stati europei. Nonostante ciò, la necessità di potersi muovere autonomamente spinge la maggior parte dei consumatori a pagarla ugualmente.

I costi della patente variano, inoltre, a seconda della scuola guida, della velocità con cui si superano le prove e delle tasse amministrative legate sia alla creazione del documento che al rinnovo.

1. Costi base per la patente: documenti, esami, pratica

Per ottenere la licenza di guida è necessario presentare diversi documenti, superare la prova teorica e poi quella pratica. I costi della patente sono, quindi, diversi:

  • Costi per la documentazione iniziale
  • Pagamento esame di teoria
  • Costo delle esercitazioni di guida
  • Costo per l'esame di pratica
  • Spese aggiuntive in caso di bocciatura

Costo esami di teoria

Per conseguire la patente di guida bisogna superare il tanto temuto esame di teoria. Le opzioni a disposizione sono due: ci si può iscrivere ad un'autoscuola per circa 500 € oppure rivolgersi ad un privatista, evitando l’aiuto degli istruttori della scuola guida. Facendo così alla scuola guida andranno versati esclusivamente i soldi dell’iscrizione all’esame.

Costo delle esercitazioni di guida

Ciò che fa alzare il costo della patente sono soprattutto le lezioni di guida: hanno un prezzo molto variabile, anche se in media si paga intorno a 50 € l’ora. Ogni studente ha l’obbligo di svolgere almeno 6 ore di pratica con un istruttore abilitato: facendo due calcoli il costo minimo totale per le lezioni è di 300 €.

2. Costo delle lezioni in diverse città italiane

Il costo delle lezioni di teoria e di pratica può cambiare addirittura di quartiere in quartiere; di solito le differenze più evidenti esistono a livello regionale o tra una città e l’altra. Nella seguente tabella sono riportati i prezzi medi (indicativi) di diverse città italiane per le lezioni di pratica della patente:

Costo medio lezioni di teoria, per città

  • Roma: 220 € (iscrizione, visita medica, corso teorico)
  • Milano: 450 € (iscrizione, corso teorico, esami)
  • Brescia: 400 € (iscrizione, corso teorico, esami)
  • Pisa: 100 € (corso teorico)

Costo medio lezioni di pratica, per città

  • Roma: 20 € per 45 minuti, 35 € per 1 ora
  • Milano: 30 € per 1 ora
  • Brescia: 30 € per 1 ora
  • Pisa: 20 € per 30 minuti

3. Altre spese da considerare: i costi della bocciatura

In caso di fallimento all’esame di teoria, si può ripetere il test una seconda volta e non occorre pagare nuovamente la cifra di 100 € corrisposta la prima prova. Per chi dovesse essere bocciato anche al secondo tentativo, la documentazione fornita inizialmente non sarà più valida e andrà pagato il costo dell’esame nuovamente.

Anche in caso di bocciatura all’esame di pratica è valida questa regola, e il secondo fallimento porta all’imposizione di pagare un'altra volta anche l’esame di teoria. Oppure è possibile tenere l’esito del vecchio esame di teoria, anche se la cifra andrà pagata di nuovo.

Ulteriori costi aggiuntivi

A queste spese si aggiungono quelle legate ai certificati oppure alle marche da bollo necessarie per ottenere la patente di guida. In particolare i costi aggiuntivi saranno:

Documenti per la patente e costi

  • Marca da bollo per il certificato medico: 16 €
  • Bollettini postali: 58-40 €
  • Certificato medico idoneità: 30-50 €
  • Certificato anamnestico: 0-50 €
  • Fototessera: 5-10 €
  • Fotocopie documenti e materiali studio

4. La patente di guida internazionale

Un altra tipologia di patente conseguibile è quella internazionale. Si tratta di una licenza di guida utile a chi viaggia molto e ha bisogno di attraversare Paesi che non riconoscono la patente italiana.

Chi richiede la patente internazionale può scegliere due modelli: il Ginevra 1949 e il Vienna 1968. Il primo ha validità di 1 anno, mentre il secondo di 3 anni.

Come ottenere la patente internazionale

Questo documento può essere rilasciato unicamente dall’Ufficio Provinciale della Direzione Generale della Motorizzazione Civile del luogo di residenza del richiedente. La patente internazionale può essere rilasciata solo se il richiedente è in possesso di una patente di guida italiana (o del suo Stato di residenza) in corso di validità.

5. La patente combinata

La patente combinata è la patente in circolazione attualmente: rosa, con lo stesso formato di una normale carta di credito. Grazie aalla patente combinata non serve richiedere la patente internazionale negli altri Stati europei.

6. Patente di guida: conviene o no?

La patente costa tanto ma è estremamente utile soprattutto per chi non abita in una grande città e dispone di pochi mezzi pubblici. Anche se i costi possono essere elevati, si tratta di un documento valido che regala molta flessibilità.