Aggiornamento Carta di circolazione: tutte le informazioni utili

Aggiornare la carta di circolazione è una procedura obbligatoria quando si verificano dei cambiamenti importanti.

Questi possono infatti interessare sia l'auto che il suo proprietario.

Infatti la Carta di circolazione contiene tutte le informazioni fondamentali sulla vettura e queste non possono essere datate.

Vediamo assieme come aggiornare la Carta di circolazione nei tre casi più diffusi: quando viene fatto il passaggio di proprietà, quando si cambia residenza e quando vengono apportate modifiche strutturali all'auto.

Valutazione
online
Prendi appuntamento
per vendere

Valuta online la tua auto

Ottieni una perizia non vincolante

Vendi solo se lo vuoi

1. Aggiornamento Carta di circolazione: quando serve?

La prima volta che si immatricola un'auto viene rilasciata la Carta di circolazione, ovvero un documento che contiene tutte le informazioni fondamentali sull'auto e sul suo proprietario.

Tuttavia, con il passare degli anni può succedere che qualcosa cambi nel veicolo, oppure che tu decida di vendere l'auto.

I tre motivi principali per i quali è richiesto l'aggiornamento della Carta di Circolazione sono:

A partire dal 2020 la Carta di circolazione e il Certificato di proprietà verranno uniti nel Documento Unico di Circolazione (DUC). Per aggiornare questo documento dovrai seguire comunque le procedure che descriveremo qui sotto.

2. Aggiornamento carta circolazione per passaggio di proprietà

Uno dei motivi più diffusi per cui bisogna rinnovare la Carta di circolazione è il passaggio di proprietà auto, che ha luogo, ad esempio, quando si vende o si eredita un'auto.

Aggiornare la Carta di circolazione in questo caso è semplice: dovrai recarti presso l'ufficio della Motorizzazione Civile locale oppure affiancarti ad un'agenzia di pratiche auto e portare questi documenti:

  • Carta di Circolazione in originale più fotocopia.
  • Modulo TT2119 compilato e reperibile presso gli uffici.
  • Certificato di Proprietà (C.D.P) in originale o digitale con atto di vendita autenticato.
  • 3 fotocopie del documento d'identità valido e del Codice Fiscale dell'acquirente.
  • 3 fotocopie del documento d'identità valido e del Codice Fiscale del venditore.
  • Ricevuta del versamento di 10,20 € sul conto corrente postale 9001.
  • Attestazione di versamento di 16,00 € sul c.c.p. 4028 intestato al Dipartimento Trasporti Terrestri.

Come abbiamo visto, aggiornare la Carta di circolazione per il trasferimento di proprietà costa circa 26,00 €, cifra che aumenterà se ci si reca presso un'agenzia.

Una volta portati tutti i documenti, riceverai subito il documento aggiornato.

Valutazione gratuita del tuo veicolo in un clic

3. Aggiornamento carta circolazione per cambiamento di residenza

Se dovessi cambiare residenza, ricordati di aggiornare la Carta di circolazione.

In questo caso la richiesta di aggiornamento dev'essere presentata presso il Comune di nuova residenza e consiste in questi passaggi:

  • Compilare il modulo DTT 954 I disponbile direttamente presso gli uffici comunali.
  • Comunicare gli estremi della patente e della targa del veicolo.
  • Pagare 13,50 € di emolumenti ACI + 32,00 € per l'imposta di bollo (in totale 45,50 €).

Il Comune si occuperà di inviare la variazione al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti che provvederà a spedire a casa un tagliando adesivo da applicare sulla carta di circolazione.

Il modulo DTT 954 I va conservato in auto insieme agli altri documenti di circolazione del veicolo.

4. Aggiornamento della Carta di circolazione per modifiche strutturali

Aggiornamento carta di circolazione

Se l'auto dovesse subire dei cambiamenti strutturali significativi (come il cambiamento di alimentazione oppure la trasformazione d'uso), bisognerà procedere con l'aggiornamento della Carta di circolazione.

Questa procedura richiede però più tempo e non è così semplice. Infatti dovrai seguire questi passaggi:

  • Prima di tutto dovrai chiedere al meccanico o tecnico specializzato che ha apportato le modifiche sulla tua auto di redigere una relazione tecnica a riguardo.
  • Dovrai poi recarti in posta e fare tre versamenti: 25 € sul conto corrente postale 9001, 32 € sul c/c 4028 e 12,50 € sul c/c 551002 (in totale 69,5 €). Il nostro consiglio è quello di conservare le ricevute.
  • Dovrai poi andare con la scheda tecnica, le ricevute e l'auto stessa, presso il Dipartimento dei Trasporti Terrestri. Qui i tecnici specializzati testeranno l'auto.

Solo dopo aver superato i test opportuni sarà possibile modificare la Carta di circolazione.

Questa procedura può essere fatta anche tramite un'agenzia di pratiche auto. I costi, tuttavia, tenderanno ad aumentare.

5. Costi aggiornamento Carta di circolazione

Come abbiamo visto, a seconda del motivo per cui si deve aggiornare la Carta di circolazione cambia il costo complessivo della procedura.

Riassunto costi aggiornamento Carta di circolazione

  • Passaggio di propietà: 26,00 €
  • Trasferimento residenza: 45,50 €
  • Modifiche strutturali: 69,50 €

A questi costi vanno aggiunti quelli delle fotocopie dei vari documenti da esibire nonché quelli richiesti da un'agenzia pratiche auto, qualora si scegliesse di affiancarsi a degli esperti nel settore.